Cecilia Re è ufficialmente una giocatrice del Mozzanica Calcio Femminile. La centrocampista brianzola, classe ’94 ha infatti raggiunto l’accordo con la società bergamasca e vestirà quindi per il prossimo campionato la casacca biancoceleste.

“Sono molto contenta di poter far parte del Mozzanica per la prossima stagione. Il Mozzanica è una delle migliori società italiane e, dopo quattro anni negli Stati Uniti, avevo bisogno di ripartire con un progetto ambizioso con il quale mettermi alla prova.”

Vieni da un’esperienza importante nella nazione dove il calcio femminile ha il maggior numero di praticanti. Come hai vissuto questi quattro anni?

“E’ stata un’esperienza che mi ha arricchito molto. In questo periodo ho giocato nella squadra dell’East Tennessee State Univesity che milita nella prima divisione del campionato universitario. Per due anni di fila siamo arrivate in finale, ma non siamo purtroppo riuscite a vincere il titolo nazionale. Nel frattempo ho potuto studiare e, raggiunta la laurea, ho deciso di tornare a casa.”

Perché hai scelto Mozzanica?

“Volevo rimettermi in gioco e per farlo avevo bisogno di una squadra con obbiettivi importanti. Ho parlato con il mister e con la società che mi hanno fatto una buonissima impressione. Mi hanno illustrato un progetto serio che mi ha conquistato ed inoltre la relativa vicinanza a casa è stato un ulteriore valore aggiunto che mi ha fatto propendere per questa scelta.”

Quali sono i tuoi obbiettivi personali?

“Vengo qui perché voglio vincere qualcosa. Ho disputato europei e mondiale under 20 con la maglia azzurra e vengo da quattro anni molto gratificanti, ma vorrei finalmente poter alzare qualche trofeo. So di essere ancora giovane e quindi mi aspetto di poter crescere ancora molto e contribuire alla causa del Mozzanica.”

Cecilia Re, dopo una prima esperienza con la squadra maschile di Busnago (MB), passa al Fiammamonza a quattordici anni, esordendo in serie A prestissimo, il 29/03/2009, giorno del suo compleanno. Con le brianzole gioca fino al 2013, anno in cui decide di migrare negli States. Convocata più volte in nazionale under 17 e under 19, ha fatto parte della selezione che ha disputato i mondiali under 20 in Giappone nel 2012. Centrocampista centrale duttile, abile sia in fase di costruzione della manovra che nella finalizzazione. Un tassello di gran peso che va a completare il puzzle della mediana bergamasca.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!