In archivo la prima tappa del 2019 della Coppa del Mondo di ciclismo su pista, che ha avuto luogo a Cambridge, in Nuova Zelanda. Come spesso succede, ancora una volta le ragazze italiane hanno ottenuto risultati di primo piano.

Nella prima giornata di gare della tappa di Cambridge della Coppa del mondo su pista, il quartetto dell’inseguimento a squadre ha colto l’ennesimo podio. In formazione erano schierate Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Martina Alzini e Letizia Paternoster, che hanno saputo portare l’Italia sul terzo gradino del podio, battendo nella finalina la Subway New Zealand Track Trade Team con il tempo di 4:18.069. In scena anche le ragazze della velocità a squadre: vittoria della squadra cinese Holy Brother Cycling Team davanti a Francia e Polonia. Martina Fidanza e Miriam Vece hanno chiuso in 13ª posizione, distanti dalla vetta.

Nella seconda giornata di gare della tappa di Cambridge della Coppa del mondo di ciclismo su pista, nell’omnium prova davvero sfortunata per Elisa Balsamo, costretta al ritiro proprio nell’ultima prova della corsa a punti. L’australiana Annette Edmonson ha colto il successo con 131 punti, precedendo la canadese Allison Beveridge a 123 e la giapponese Yumi Kajihara a 113. Nella velocità individuale Miriam Vece è stata eliminata negli ottavi di finale.

Nell’ultima giornata Martina Fidanza ha vinto un’equilibratissima prova dello scratch, in cui tutto s’è deciso nella volata conclusiva. La portacolori azzurra ha preceduto la polacca Daria Pikulik e la neozelandese Jessie Hodges. Degno di nota anche il secondo posto di Maria Giulia Confalonieri e Letizia Paternoster nella prova dell’americana, dove le azzurre sono state in lotta per la vittoria con il Belgio fino all’ultimo sprint. In terza posizione, dietro alle belghe e le nostre ragazze, la Nuova Zelanda. Infine, Miriam Vece non è riuscita a superare il primo turno del keirin.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!