Una notizia clamorosa sconvolge il mondo dell’atletica azzurra. Sara Dossena non sarà al via della New York Marathon di domenica. Proprio dagli States Sara, amareggiata, esprime tutto il suo rincrescimento: “Domenica non sarò alla partenza della maratona di NY. Ci ho creduto fino alla fine ma un problema fisico mi costringe a rinunciare . Ho le lacrime agli occhi e il cuore in gola in questo momento,  ma sono convinta che con un po’ di pazienza saprò trarre del buono anche in questa esperienza .. perché quando si cade poi ci si rialza. Sempre. Un grazie a tutti voi che mi state tifando da casa”. Inutile dire che non ci voleva. La runner bergamasca, che l’anno scorso, esordiente assoluta, aveva colto un brillante sesto posto nella maratona più celebre al Mondo, e poi aveva ripetuto lo stesso piazzamento agli Europei di Berlino, sarebbe partita fra le favorite.
Conoscendo la proverbiale grinta della mezzofondista di Clusone, in molti si aspettavano di vederla nel gruppetto di testa della magnifica kermesse on the road che tocca Manhattan, Queens, Brooklyn, con l’arrivo mitico in Central Park. Invece, un malaugurato inconveniente fisico (non sappiamo ancora cosa sia successo), la terrà lontana dal traguardo al quale aveva destinato risorse, obiettivi e speranze. Così il campo delle partenti sarà privo di una grande primattrice. Peccato, perché domenica saranno venti anni dal trionfo di un’italiana, Franca Fiacconi. La lotta per il primo posto sarà un affare fra la campionessa uscente Shalane Flanagan, e le keniane Mary Keitany e Vivian Cheruyot. Non sarà certo, per noi italiani incollati al video, la maratona che avremmo desiderato….

Sara Dossena

Sara era arrivata a New York per provare vincere

 

 

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!