Costume e società

Messico: Percossa e uccisa pioniera del calcio femminile

Messico: Percossa e uccisa pioniera del calcio femminile

Il cadavere di Marbella Ibarra, pioniera del calcio femminile in Messico per aver fondato la squadra denominata Xolos de Tijuana è stato ritrovato dalla polizia locale con evidenti segni di tortura. Ibarra, 46 anni, era scomparsa il mese scorso e le ricerche intraprese hanno portato alla scoperta del corpo non lontano da Tijuana.
La donna, ha reso noto la Procura generale della Baja California, “aveva le mani ed i piedi legati, ed è stata violentemente percossa”. Gli inquirenti escludono che la sua morte sia collegata con l’attività calcistica, e per questo motivo le indagini non hanno ancora presa una strada ben precisa.
“Mar”, come era conosciuta, non aveva mai praticato il calcio, ma la passione per questo sport l’aveva spinta ad investire tutti gli utili del suo negozio di parrucchiere prima nella fondazione di una squadra dilettante, Isamar FC, e poi, nel 2014, di quella professionista Xolos.