Nuoto Sport

Nuoto / Mondiali: Federica Pellegrini fuori dal podio

pellegrini

Quarto posto per Federica Pellegrini nella finale dei 200 metri stile ai mondiali di nuoto in vasca corta al via a Hangzhou, in Cina. La nuotatrice veneta nuota il personale stagionale in 1’53″18, ma resta 82 centesimi lontana dal podio composto dall’australiana Ariarne Titmus, oro col record d’Oceania in 1’51″38, dalla statunitense Mallory Comerford (1’51″81) e dall’olandese Femke Heemskerk (1’52″36). Due anni fa l’olimpionica azzurra aveva vinto il titolo iridato sulla distanza in vasca da 25 metri.
Due anni fa l’olimpionica azzurra aveva vinto il titolo iridato sulla distanza in vasca da 25 metri. “E‘ stata una gara bellissima vissuta da dentro, sono molto contenta. Anche del tempo. Abbiamo deciso all’ultimo di farla, ieri sera – ha raccontato la campionessa olimpica – . Sono due mesi che mi alleno per tornare a fare questi 200 e arrivare quarta con 1’53 al Mondiale è comunque un ottimo risultato. Sembrava come il primo giorno di scuola e mi darei un otto pieno. E domani ci sono i 100“.

 

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare