Al Challenge Belgium Open il primo turno, i trentaduesimi di finale, regalano soddisfazioni per l’Italia. Le due pongiste azzurre Giorgia Piccolin e Chiara Colantoni hanno superato agevolmente le rispettive avversarie. La romana, dopo i parziali 6-11, 11-6, 11-6, 11-9, 11-8, chiude la sfida contro Margo Degraef imponendosi per 4-1. Solo un passo falso per la numero 167 del ranking Ittf nel primo set. Per la Piccolin invece il match in cui è stata opposta a Karoline Mischek si è chiuso con il punteggio di 4-2 maturato dopo i parziali di 9-11, 11-6, 11-3, 11-9, 5-11, 13-11.

Purtroppo però le gioie azzurre si spengono al turno successivo. Audrey Zarif si impone 4-0 contro Giorgia Piccolin. Sentenza senza appello per l’italiana che pur vantando una posizione in classifica migliore – è 86esima mentre la francese solo 140esima – crolla sotto i colpi della transalpina. 5-11, 8-11, 9-11, 8-11 i parziali con la Zarif capace di mantenere più lucidità nei momenti cruciali della gara. La pongista della Francia compie così un’altra impresa dopo aver eliminato nei trentaduesimi Polina Mikhailova numero 45 del ranking mondiale. Non va meglio a Chiara Colantoni che esce di scena contro un’avversaria davvero ostica, Dina Meshref. L’egiziana, di poco fuori dalla Top 30 delle migliori del mondo – si assesta alla posizione numero 36 – parte subito forte e si porta sul 3-0. Vani i tentativi dell’azzurra di rimonta che si infrangono definitivamente quando, raggiunto il 3-2, perde il set che l’avrebbe portata al pareggio. La Meshref passa così il turno dopo i parziali di 7-11, 8-11, 5-11, 11-4, 11-9 5-11.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!