Niente da fare per Giorgia Piccolin al Challenge Belgosstrakh Belarus Open. In Bielorussia l’azzurra, entrata di diritto al tabellone, esce di scena dopo una sola partita. Fatale per la pongista italiana la sfida contro la coreana Lee Yeongeun. Qualche recriminazione per la Piccolin che fa suo il set numero 1 salvo poi crollare sotto i colpi dell’avversaria. Il primo match è una vera e propria maratona e si conclude con il punteggio di 15-13. Il secondo è tutto firmato dalla Yeongeun che rimonta lo svantaggio e dopo aver messo a segno 5 punti consecutivi portandosi sul 6-10 chiude la sfida al terzo match point. 8-11 il punteggio finale. Lo stesso con cui si è chiuso anche il terzo parziale ma è qui che Giorgia Piccolin ha sprecato davvero tanto. Avanti 5-0 ha subito il ritorno della coreana. Neanche il timeout tecnico chiamato dal suo coach, Maurizio Gatti, sull’8-7 è servito per placare la furia dell’avversaria. Sia il quarto che il quinto set vedono ancora una volta Giorgia partire forte e, come in precedenza, Lee Yeongeun recuperare lo svantaggio e chiudere in vittoria. La coreana vola ai sedicesimi mentre l’avventura in Bielorussia per l’azzurra si chiude qui.

 

 

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!