Vari

Universiadi / Oggi le prime gare, domani la cerimonia di apertura. Il programma

I primi atleti sono già sbarcati il 28 giugno, gli ultimi lo faranno tra domani e giovedì, quando convergeranno in Campania tutti i 6mila circa sportivi convocati per la XXX Summer Universiade . È iniziato, insomma, il conto alla rovescia e non mancano ansie: per gli ultimi cantieri aperti in cui si lavora a ritmo frenetico per completare tutto entro il 3 luglio, giornata di apertura dei giochi universiadi con cerimonia (diretta Rai2 ) allo Stadio San Paolo di Napoli alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.
Intanto oggi si inizia con tre sport: calcio, pallanuoto con le prime partite dei gironi eliminatori e tuffi col metro maschile e la piattaforma femminile. Oggi non si assegneranno medaglie, si tratta di una giornata preliminare prima di domani quando è anche prevista la Cerimonia d’Apertura.
Azzurre di calcio in campo a Salerno (ore 18) contro il Giappone. Sempre per il torneo femminile, a Cercola (h 18) si gioca Corea del Nord-Canada, a Nocera Inferiore (h 21) Messico-Russia, e a Casoria (h 21) Irlanda-Brasile. Nel torneo maschile a Caserta (h 18) Corea del Sud-Uruguay, a Cava de Tirreni (h 18) Argentina – Russia.
Sette i giorni di gara per i tuffi con le prime fasi che si svolgeranno il 2 e il 3 luglio a partire dalle 10 e le finali dal 4 all’8 luglio. Qualificazioni e finali si disputeranno nella piscina della Mostra d’Oltremare rimessa a nuovo per l’occasione e restituita all’antico splendore. In totale saranno 116 gli atleti, 62 uomini e 54 donne, che si daranno battaglia dai trampolini. Sei gli atleti italiani in gara: Andrea Cosoli, Vincenzo Porco, Gabriele Auber, Antonio Volpe, Laura Bilotta, Flavia Pallotta.
Prime partite di qualificazione anche nei tornei di pallanuoto. Tra le donne a Casoria (13.30) Ungheria – Francia, alle 15.30 Canada – Giappone, alle 17.30 USA – Russia e alle 19.30 Australia – Cina.
Sono stati venduti più di 10mila biglietti per la cerimonia di apertura, mentre per le gare la vendita online è attiva con promozioni per studenti e giovani a prezzi tra i 3 e i 10 euro.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare