Dopo la sconfitta subita contro la Fiorentina, che mette ulteriore distanza dalla Women’s Champions League, parlano i protagonisti dell’AGSM Verona.

Così mister Renato Longega, che durante il match è stato espulso per proteste: “Abbiamo disputato un grande primo tempo se consideriamo l’avversaria che avevamo di fronte. Siamo stati penalizzati e questo ci succede un po’ troppo spesso ultimamente. Dà fastidio perché poi è fatica chiedere alle ragazze un qualcosa in più quando si sentono defraudate per quello che fanno. Peccato perché era stato un bell’avvio di gara, con occasioni dall’una e dall’altra parte. Poi sono arrivati questi due episodi che hanno cambiato tutto e da li in avanti si è vista solo la Fiorentina. Evidentemente non era giornata, alle ragazze io non posso rimproverare nulla, anzi tatticamente sono state perfette fino a quando c’è stata partita. Poi la gara è stata incanalata in una direzione e ovviamente ne abbiamo risentito”.

Sulla gara contro il Como 2000: “Siamo tranquilli perché siamo convinti di avere fatto la nostra partita. Poi se il risultato è stato pesantemente negativo questo non è dipeso solo da noi, quantomeno nelle proporzioni. Noi continuiamo a lavorare come abbiamo sempre fatto, il risultato certamente è importante ma quello che ci infonde sicurezza è la buona prestazione del primo tempo e credo che a Como dovremo ripartire da questo”.

Queste invece le parole di Federica Di Criscio: “Quando si prendono cinque gol non c’è molto da dire. Il rammarico c’è per quei due episodi nel primo tempo quando l’arbitro probabilmente ha sbagliato. Certamente gli errori fanno parte del gioco ma quando si regalano due gol ad una squadra forte come la Fiorentina tutto è più difficile. Sapevamo che la partita sarebbe stata ostica, dopo uno 0-2 così è stato ancora più difficile e abbiamo sentito maggiormente la stanchezza dopo gli sforzi profusi inutilmente nel primo tempo, tanto che nella ripresa abbiamo fatto fatica a proporci nella loro metà campo. Dobbiamo prendere le cose positive che anche oggi si sono viste. Un buon primo tempo dove siamo riuscite a mettere in pratica alcune cose provate in settimana. Ovviamente in queste gare talvolta sono gli episodi che fanno la differenza e così è stato nella prima frazione di gioco”.

Allarme rientrato invece per Gaelle Thalmann. Il portiere era svenuto durante la gara, uscendo in barella e facendo preoccupare tutti i presenti allo stadio e i tifosi collegati su Top Planet per la diretta tv. La ragazza sta meglio, dopo i controlli di rito è stata dimessa dall’ospedale e tra qualche giorno tornerà a disposizione della squadra.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!