Calcio

Anche Città del Vaticano ora ha la sua squadra di calcio femminile

Nasce la prima rappresentativa di calcio femminile della Città del Vaticano e cade un altro muro. Si tratta principalmente di una squadra amatoriale, anche se ha tre donne in rosa che hanno maturato importanti esperienze nel calcio femminile.
La squadra è composta per il 60% da dipendenti, per un altro 20 % da mogli di dipendenti e per il restante 20% dalle figlie dei dipendenti che lavorano nelle strutture. Oggi, un dipendente vaticano su quattro è donna anche se ai vertici resta gli uomini in larga maggioranza.
La team manager Susan Volpini spiega di aver fatto nascere l’Associazione Donne in Vaticano ispirandosi alle parole di Papa Francesco che dice che le donne hanno la capacità di trasformare positivamente le comunità entro le quali operano.
Capitano sarà la giovane attaccante camerunese Eugene Tcheugoue. Ad allenare la squadra è Gianfranco Guadagnoli, mentre il responsabile di questa selezione, come per le altre del Vaticano, è Danilo Zennaro, numero uno dell’Associazione Sport in Vaticano.
L’esordio è stato programmato per la festa della famiglia domenica 26 maggio, con un’amichevole di prestigio (ore 17.30) sul campo di via Santa Maria Mediatrice. A tenere a battesimo la formazione bianco e gialla, sarà  infatti la As Roma che partecipa al campionato di serie A. Programmato anche un esordio internazionale per il 22 giugno a Vienna contro una selezione locale.
La squadra femminile del Vaticano  è composta da Cristina Albini, Chiara Armenti, Claudia Bassetti, Barbara De Filippi, Federica Di Lorenzo, Orietta Ferretti, Francesca Folino, Francesca Martinelli, Desire Pallotta Nardi, Rita Pietringa, Laura Pucciarmati, Eugenie Tcheugoue, Elisa Tomassini, Maura Turoli e Ilaria Valentini