Atletica

Assoluti indoor / Bogliolo, Vincenzino, Aprile e Rosa le nuove campionesse d’Italia

luminosa bogliolo
Foto: Colombo/FIDAL

Campionati italiani Assoluti di atletica indoor, seconda giornata. Bugliolo, Vincenzino, Aprile e Rosa fanno festa: sono le nuove campionesse d’Italia.
Luminosa Bogliolo, del Cus Genova,si è laureata  campionessa italiana indoor dei 60 ostacoli con 8”10, record personale e sesta prestazione italiana all time sulla distanza. Una giornata luminosa, è il caso di dire, per lei. Che la ragazza alassina fosse in giornata, lo si era capito subito, fin dalla batteria, vinta con 8”17 in assoluto controllo. Solo un vistoso taping alla gamba sinistra metteva un po’ di apprensione….
Qualche ora dopo, l’attesa finale. “Lumi” è partita in quarta corsia, concentratissima. Allo sparo l’uscita buona dai blocchi, le prime battute sugli ostacoli davvero sincrone e potenti hanno fatto sperare nell’ennesimo exploit. Un tuffo sull’ostacolo con il pugno alzato in segno di vittoria per la cussina, uno sguardo: 8”10, record personale, altro passo in avanti nella all time italiana guidata ancora da Veronica Borsi. Un altro passo in avanti verso il limite degli otto secondi, ma cosa importano decimi e centesimi? E’ stato bello vedere Luminosa  sciogliersi in un sorriso nell’abbraccio di Antonio Dotti e Ezio Madonia, gli allenatori che la seguono da tanti anni.

Assoluti 2019: la finale dei 60hs vinta da Luminosa Bogliolo

#atletica #Assoluti2019 il VIDEO della finale dei #60ostacoli 🇮🇹 titolo italiano vinto da Luminosa Bogliolo con il personale di 8.10 davanti a Giulia Pennella 8.17 e Elisa Maria Di Lazzaro 8.25CONI Italia Team

Gepostet von Federazione Italiana di Atletica Leggera am Samstag, 16. Februar 2019

Un’altra bella competizione ai Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona  è venuta dal salto in lungo, che ha laureato campionessa 2019 Tania Vicenzino. La poderosa atleta dell’Esercito, che vanta significative esperienze nel bob , ha vinto con 6.60, a soli cinque centimetri dal record personale ma, particolare interessante, ha ottenuto il minimo per gli Euroindoor di Glasgow. Un vero e proprio exploit, che l’ha portata a prevalere davanti alla favorita della giornata, l’azzurra Laura Strati. Un duello che ha esaltato il pubblico presente nel palasport marchigiano e ha fatto scoprire una nuova protagonista.

Foto: fidal

Completano il quadro le vittorie di  Giulia Aprile (Esercito) nei 1500 metri (4:18.13) e Chiara Rosa nel peso (15,72) per il suo 24esimo titolo italiano in carriera. Nelle batterie dei 400 metri tra le donne la migliore nel primo round è Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) con 53.83.
Domani terza e ultima giornata di gare, si assegnano gli ultimi 14 titoli tricolore della rassegna.

Informazioni sull'autore

Danilo Mazzone

Danilo Mazzone

In gioventù campione ligure 5000 m e maratona. Giornalista pubblicista (specializzazione sportiva: atletica e podismo) collaboratore dei quotidiani "Il Secolo XIX", "Gazzetta dello Sport", "Corriere Mercantile", "Repubblica". Collaboratore del mensile nazionale "Correre" e della rivista "Atletica Leggera". Blogger del sito Corriliguria. Addetto stampa della Fidal (Federazione di Atletica Leggera) ligure. Addetto stampa della Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle (Santa Margherita Ligure). Per sette anni docente a contratto di Storia dello sport presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Genova. Autore del libro "Manuale di Storia dello Sport", Dynamicon Edizioni, Milano, 2016. Istruttore di atletica leggera e personal trainer

Commenta

Clicca qui per commentare