La prima giornata di gare degli Europei a squadre di atletica di Bydgoszcz, pure senza acuti, ha regalato dalla terra di Polonia conferme e punti, anche se la sensazione è che bisognerà lottare sino alla fine per garantirsi la permanenza nell’èlite continentale. Non tradiscono due ori delle universiadi di Napoli, Luminosa Bogliolo e Ayomide Folorunso. L’alassina, impegnata nella batteria dei 100 ostacoli, la vince con 12”83 e soprattutto dopo avere sconfitto la polacca Karolina Koleczek al termine di un confronto caparbio, che si risolve proprio negli ultimi metri. “Lumi” chiude in 12”83, ennesimo crono sotto i tredici secondi. Sfidiamo un’altra atleta a mantenere una tale media cronometrica, davvero straordinaria.
Ayomide Folorunso, da par suo, azzecca gli ultimi 200 m nella gara più lunga con le barriere e conclude al secondo posto  la prima batteria dei 400 hs in 56”49, preceduta di poco dall’ucraina Rhyzikova.
Non al massimo invece, Daisy Osakue, che è sesta nella finale  del disco con 55.74, lontana assai dal primo posto della tedesca Vita (61.09). Era lecito aspettarsi qualcosa di meglio….Guadagnano le finali, invece, Gloria Hooper nei 200 con un vero tuffo nel finale, e la debuttante Zaynab Dosso (11”49 nei 100).
Senza patemi d’animo la gara nei 400 di Maria Benedicta Chigbolu, che conquista un posto in finale con un tranquillo 53”23, quinto posto assoluto. Domani, sabato 10 agosto, sarà una finalista attesa….

EuroTeam, Folorunso in finale nei 400hs

#atletica Ayo Folorunso prima azzura qualificata per la finale a #Bydgoszcz2019 nei 400hs (56.47): "L'importante era superare il turno, in riscaldamento ho preso una botta alla caviglia e ho corso con una fasciatura ma non credo sia troppo grave"

Posted by Federazione Italiana di Atletica Leggera on Friday, 9 August 2019

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!