Atletica Sport

Atletica / L’etiope Gudeta domina la Boclassic di Bolzano. Magnani quinta

46016675_1933016973454194_2578994614182608896_n

Continua a soffiare il vento dell’Africa nella Boclassic, la corsa su strada internazionale disputata l’ultimo dell’anno a Bolzano: è l’etiope Netsanet Gudeta a vincere la 44esima edizione con un vero e proprio monologo. Prima delle italiane la campionessa tricolore di mezzofondo Margherita Magnani, quinta, che fa un bel rientro agonistico, un’iniezione di fiducia in vista del 2019. Al via, dato nel suggestivo centro storico della città altoatesina, è stata subito Gudeta a spingere sull’acceleratore, volendo sgombrare subito andamenti tattici. Già al primo giro  si è profilato il consueto duello Etiopia-Kenya, con Janet Kisa alle calcagna di Netsanet. A circa cento metri si è formato un gruppo di inseguitrici con la bielorussa Volha Mazhuronak, l’irlandese Ciara Mageen  e le azzurre Margherita Magnani, Sara Dossena, Giovanna Epis e Giulia Viola. A metà gara Netsanet Gudeta, sempre sul piede di 19 orari, ha prodotto la prima accelerazione. La keniana Janet Kisa si è staccata, mentre la campionessa europea di maratona Mazhuronak è evasa coraggiosamente dal plotoncino delle inseguitrici. Ormai padrona della corsa, Gudeta si è accontentata di vincere in 15’46” (il  record della corsa appartiene alla keniana Agnes Tirop, 15’30”) per il secondo anno. “Happy”, è stato il commento laconico dopo la corsa.
La detentrice della migliore prestazione mondiale di mezza maratona in gara per sole donne oggi ha dimostrato grande classe anche su una distanza più corta. Seconda Janet Kisa e terza la bielorussa Volha Mazhuronak, che ha chiuso alla grande un anno indimenticabile. Quinta e prima italiana l’emiliana Margherita Magnani (Fiamme Gialle), che è apparsa in buona condizione . Successo etiope anche nella gara internazionale maschile di dieci chilometri, vinta da Tamirat Tola  in 28’12”.

Risultati (5 km): 1° Netsanet Gudeta (Etiopia) 15’46”; 2° Janet Kisa (Kenya) 15’49”; 3° Volha Mazhuronak (Bielorussia) 16’08”; 4° Ciara Mageen (Irlanda) 16’20”; 5° Margherita Magnani (Fiamme Gialle) 16’37”; 6° Giovanna Epis (Carabinieri Bologna) 16’40”; 7° Sara Dossena (Laguna Running) 16’43”; 8° Svjetlana Kuzdelich (Bielorussia) 16’51”; 9° Giulia Viola (Fiamme Gialle) 16’57”; 10° Fatna Maraoui (Esercito) 17’20”; 15° Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) 18’21”.

La partenza della gara amatoriale

Informazioni sull'autore

Danilo Mazzone

Danilo Mazzone

In gioventù campione ligure 5000 m e maratona. Giornalista pubblicista (specializzazione sportiva: atletica e podismo) collaboratore dei quotidiani "Il Secolo XIX", "Gazzetta dello Sport", "Corriere Mercantile", "Repubblica". Collaboratore del mensile nazionale "Correre" e della rivista "Atletica Leggera". Blogger del sito Corriliguria. Addetto stampa della Fidal (Federazione di Atletica Leggera) ligure. Addetto stampa della Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle (Santa Margherita Ligure). Per sette anni docente a contratto di Storia dello sport presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Genova. Autore del libro "Manuale di Storia dello Sport", Dynamicon Edizioni, Milano, 2016. Istruttore di atletica leggera e personal trainer

Commenta

Clicca qui per commentare