Spesso mi viene chiesto: “Dottoressa quando sono nervosa mangio…perchè?
Attraverso l’infografica che trovi in fondo all’articolo ho cercato di racchiudere le cause salienti della “fame nervosa” che possono essere di tipo biologico e psicologico.
Entrambe si intersecano tra di loro ed evidenziarne le cause può essere un primo passo per poterci lavorare.
🔹Le CAUSE BIOLOGICHE che si celano dietro gli attacchi di fame sono sempre derivanti da diete troppo restrittive o dal deficit di uno specifico nutriente come i Carboidrati per esempio, senza i quali il nostro corpo entra in allerta chiedendoci in maniera assillante zuccheri e quindi di conseguenza i dolci!
🔹Tra le CAUSE PSICOLOGICHE della fame nervosa si evidenziano:
📌false credenze e schemi alimentari troppo rigidi radicati e consolidati sulla base di diete drastiche, che nel tempo hanno innescato la paura verso determinati alimenti.
Si inizia ad adottare una restrizione cognitiva che genera una mentalità dicotomica.
Si inizia con suddivisione tra i cibi “ buoni e cattivi “, il “ tutto o niente “, il “ tanto ormai”ho sgarrato e quindi mangio tutto!
📌Abitudini radicate messe in atto come compensazione ad un disagio interiore,
a desideri inespressi,passioni represse.
📌Cibo utilizzato come piacere,sedativo e consolazione nei momenti di noia e solitudine.
👉Se non vogliamo cadere in questi tranelli dobbiamo iniziare a dare spazio ai nostri desideri, ai nostri interessi,alle nostre passioni dando priorità anche a noi stessi e non solo agli altri.
Se non nutriamo la nostra vita di passioni, emozioni,e non diamo voce ai nostri desideri,il cibo sarà sempre il nostro rifugio.
Nutri la tua vita di amore, innamorati, divertiti, sogna, ama, canta, balla,VIVi!
Solo così le tue attenzioni si sposteranno dando vita a un viaggio verso la tua felicità!
.
Per info:
📩ildiariodimary.80@outlook.it
Dott.ssa Maria Amore