Salute & Fitness

Benessere/ I benefici dell’acqua di mare sul viso. Con qualche eccezione…

Photo by Šárka Jonášová on Unsplash

Finalmente le vacanze. Per chi sceglie il mare vediamo di scoprire alcuni benefici che l’acqua salata ha sul nostro viso. In collaborazione con il portale Unadonna andiamo proprio ad analizzare cosa comportano per la nostra pelle lunghe nuotate.
Oltre al cloruro di sodio (il comune sale da cucina), nell’acqua sono presenti alte quantità di minerali quali potassio, magnesio, ferro, zolfo, calcio, fluoro e iodio.
Per certi aspetti, un soggiorno al mare è meglio di qualunque seduta in un centro benessere. L’acqua di mare sulla pelle, infatti, comporta molteplici vantaggi. Ormai è risaputo che l’acqua salata sia purificante e riequilibrante in particolar modo per la pelle del viso e specialmente se si soffre di problematiche legate a un’eccessiva produzione di sebo.
L’acqua di mare sul viso asciuga il sebo in eccesso e aiuta di conseguenza a minimizzare la presenza di comedoni e punti neri. Inoltre, l’acqua salata si rivela utile, per le sue virtù antinfiammatorie e disinfettanti, anche per problematiche come eczema, dermatite.
Chi presenta sul volto impurità come brufoletti e punti neri troverà sicuramente giovamento bagnandosi con l’acqua salata.
Molte  donne amano di più la loro pelle quando si trovano al mare, al punto di non truccarsi neppure.
Ma attenzione. Proprio per il suo potere sgrassante, l’acqua di mare rischia di peggiorare la situazione di partenza della pelle se non si presta attenzione seguendo una skincare routine adeguata.
L’acqua salata può risultare eccessivamente purificante e provocare quello che viene chiamato effetto rebound: la pelle sembra apparentemente migliorare durante le ferie al mare, ma con il rientro in città peggiora in modo drastico, facendoci correre ai ripari con trattamenti d’urto. La secchezza non è assolutamente positiva, inoltre, per contrastare e prevenire l’insorgenza di nuove rughe.
Il consiglio è quello di non abbandonare mai i propri prodotti per la cura della pelle, specialmente in presenza di patologie dermatologiche serie come nel caso di forme severe di acne. Può essere utile, inoltre, effettuare con regolarità maschere viso idratanti e nutrienti per evitare che la pelle si secchi eccessivamente con la salsedine.
Insomma il mare fa bene. Molto bene. Sia al viso, al corpo in generale come all’umore. Protagonista di questo “miracolo” il sole che, oltre a stimolare la sintesi della vitamina D indispensabile per le ossa, regala benessere mentale potenziando la produzione di endocrine. Buone vacanze!