Quanto spavento per Tania Vicenzino e la sua compagna di squadra Lucrezia Tavella coinvolte in  un brutto incidente  durante i Campionati del mondo di Bob ad Altenberg, in Germania, da sempre considerata la pista più tecnica e pericolosa al mondo.
Vicenzino, insieme a Lucrezia Tavella, si è ribaltata nella seconda curva provocandosi una lieve commozione cerebrale.  Le due  atlete sono state sbalzate fuori dalla carlinga del bob che si è riversato su sè stesso.
Oggi ho fatto preoccupare molte persone e me ne dispiaccio – scrive Tania Vicenzino sui social –  volevo solo rassicurarle del fatto che sto bene, ago della flebo a parte non ho grandi dolori, passerò la notte in ospedale in osservazione e non vedo l’ora di rimettermi per tornare più forte di prima!!! Mi spiace solo di aver concluso cosi il mio primo Mondiale di bob, senza tra l’altro ricordarne un bel pezzo”.

View this post on Instagram

Oggi ho fatto preoccupare molte persone e me ne dispiaccio.. volevo solo rassicurarle del fatto che sto bene, ago della flebo a parte non ho grandi dolori, passerò la notte in ospedale in osservazione e non vedo l'ora di rimettermi per tornare più forte di prima!!! 💪 Mi spiace solo di aver concluso cosi il mio primo Mondiale di bob, senza tra l'altro ricordarne un bel pezzo… 🤕 Today I made many people worry and I'm sorry .. I just wanted to reassure them that I'm fine, aside from the needle I don't have pain, I will spend the night in hospital in observation and I can't wait to come back stronger than before!💪 I'm only sorry to have ended my first Bobsleigh World Championship like this, without remembering a good part of it … 🤕 #bobsleigh #2womenbob #altenberg #worldchampionship #germany🇩🇪 #italy #italiateam #winter #wintersports #crash #sturz #accident #bobsleighaccident #nientesonnotantafame #sesonopiurincoglionitadaoggicholascusa

A post shared by taNia.Vice (@taniavicenzino) on

E’ stata una giornata pessima anche per altre due azzurre: Giada Andreutti e Silvia Taini anche loro hanno rischiato tantissimo. Sono rimbalzate sul ghiaccio del budello per centinaia di metri, per fortuna senza alcuna conseguenza.

GIADA ANDREUTTI E TANIA VICENZINO, DALL’ATLETICA AL BOB UNA STORIA BELLISSIMA

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!