Davanti alla porta fanno tremare i portieri avversari, alcune hanno dimostrato una media gol impressionante con più di una rete per partita, altre hanno segnato un po’ meno rispetto alla stagione precedenti ma sono comunque da tenere sott’occhio in vista dei mesi successi. E poi ci sono le new entry che riescono a segnare e stupire anche in realtà molto piccole.

Una vita da bomber, potrebbe essere questo il titolo del libro di Lana Clelland, attaccante classe 1993 in forza al Tavagnacco. Ad oggi è lei la regina coi suoi 12 gol. Un po’ prima punta, un po’ seconda punta e un mix devastante per mister Cassia. Dietro a lei Ilaria Mauro, che al rientro dall’esperienza in Germania, ha trovato da subito la via della rete, riuscendo a segnarne ben 11 nella Fiorentina Women’s.

Non ha abdicato, dopo la strepitosa scorsa stagione, Valentina Giacinti che resta tra le top a quota 7 gol insieme a Melania Martinovic della Res Roma. Una rete in meno per altre certezze come Simona Sodini del Cuneo, Patrizia Caccamo della Fiorentina, Valeria Pirone, Fabiana Colasuonno del San Zaccaria e la giovanissima Martina Piemonte dell’AGSM Verona.

Un po’ più indietro, a quota 4, due bomber che hanno fatto la storia delle rispettive società come Daniela Sabatino del Brescia e capitan Melania Gabbiadini dell’AGSM Verona. Insieme a loro tante altre giocatrici, tra queste vogliamo sottolineare la presenza di Valeria Monterubbiano, classe 1996, di quantità e qualità. Da segnarsi anche i nomi di Arianna Caruso (classe 1999) della Res Roma, centrocampista con licenza di segnare, e Sara Baldi (classe 2000), 3 reti ciascuna e un età che lascia aperta ogni prospettiva.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!