Una prova di carattere, che certifica la forza del gruppo, non solo sul piano tecnico ma anche su quello della determinazione nel voler ottenere i tre punti. Il Brescia Calcio Femminile strappa una sontuosa vittoria per 6-0 sul campo della Pink Bari al primo turno di campionato, e lancia ancora una volta un messaggio importante alle altre big del torneo.

All’Antonucci di Bitetto, alle porte di Bari, mister Piovani schiera un 3-5-2 simile a quello vittorioso contro la Fiorentina in Supercoppa, ma applicando un piccolo turn-over. In porta Ceasar sostituisce Marchitelli, in difesa sulla destra fa il suo debutto Hendrix (ottima prova la sua) al posto dell’indisponibile Di Criscio, mentre Sikora a centrocampo, sulla stessa corsia, fa rifiatare Tomaselli. In avvio la gara è dura, e le leonesse forse patiscono un po’ la tensione della prima gara, e un po’ i postumi di una trasferta faticosa. Dopo una decina di minuti però la gara si sblocca: Giacinti sulla destra crossa in mezzo per Heroum, che dal centro dell’area barese insacca con un interno angolato alla destra di Aprile. Il vantaggio scioglie la squadra e dopo quattro minuti arriva il raddoppio, molto simile: questa volta è Sabatino a servire un pallone d’oro sulla testa di Bergamaschi, sempre dalla destra. Il Brescia prende in mano del tutto la gara e il Bari è un pugile alle corde che prova a reagire solo sul piano fisico e nulla più. Al 22’ ancora Bergamaschi (cinque gol per lei fra Supercoppa e campionato in pochi giorni) sfrutta sotto porta un altro assist dalla destra di Giacinti, che su quella corsia fa sfaceli. E’ il 3-0 che mette in cassaforte il risultato.

Nel secondo tempo il Brescia CF gioca sul velluto e Girelli diventa protagonista: al 15’ Giugliano serve su punizione per la testa del capitano, ed è poker. La cinquina arriva dieci minuti dopo: Girelli si procura in area il rigore che lei stessa trasforma ammutolendo una volta per tutte l’Antonucci. A sei minuti dalla fine ancora Girelli, che si porta a casa il pallone, strappa applausi: grande botta dai 25 metri e palla sotto la traversa.

Il punteggio diventa tennistico, e a fine gara per mister Gianpiero Piovani la soddisfazione è grande: “E’ una vittoria importantissima, perché dopo un lungo e faticoso viaggio siamo riusciti a imporre il nostro gioco su un campo ostico. Era una trasferta dura, e sono certo che molte squadre faticheranno a strappare i tre punti in casa del Bari. Ora pensiamo a recuperare energie per la Champions ad Amsterdam, dove ci attende una gara contro una squadra fortissima. Il gruppo ha mostrato carattere e forza d’animo, sono fiero per come hanno giocato”. Orgogliosa della prova di squadra anche capitan Girelli: “Oggi non era facile scendere in campo e imporsi dopo un viaggio così faticoso. E’ andata bene. I risultati della prima giornata dimostrano che non si può sottovalutare alcun avversario, e oggi abbiamo lanciato davvero un segnale importante. Era indispensabile partire con il piede giusto”.

Pink Bari-Brescia Calcio Femminile 0-6

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!