Un test per capire quanto manca ancora per arrivare ai livelli delle più forti d’Europa. Per lunghi tratti del match ieri il Brescia è riuscito a tenere testa alle campionesse del Lione che nell’amichevole in Svizzera hanno vinto per 4 a 0.
Possesso palla per le francesi e Brescia che cerca di ripartire in contropiede, nel primo tempo al Lione serve aspettare il 38′ per passare in vantaggio grazie alla rete di Kumagai su calcio di rigore dopo un fallo di Salvai.
Nella seconda frazione le campionesse d’Europa prendono il sopravvento con il gol di testa di Lavogez, Hegenberg che insacca a porta vuota dopo una disattenzione difensiva delle Leonesse e Le Sommer sempre dopo una grande azione di Hegenberg. Il Brescia va più volte vicino al gol della bandiera con Bonansea che pur non era al meglio della condizoine.

BRESCIA – OLYMPIQUE LIONE 0-4
BRESCIA (3-5-2):
Marchitelli (1’ st Ceasar); Gama, D’Adda (11’ st Lenzini), Salvai (8’ st Fuselli); Cernoia, Mele, Rosucci, Eusebio (1’ st Bonansea), Manieri; Girelli (30’ st Serturini), Sabatino (14’ st Tarenzi). A disp.:Ghisi, Pezzotta. All.: Bertolini.
O. LIONE (4-4-2): Bouhaddi, Dali, Renard, Kumagai, Le Sommer, Hegerberg, Cascarino, Abily, Tarrieu, Seger, Bock Bathy Nka. A disp.: Nayler, Hamraqui, Petit, Lavogez, Piga, Norheim. All.: Precheur.
ARBITRO: Troianello di Lugano.
MARCATRICI: 38’ st Kumagai rig.; 2’ st Lavogez, 6’ st Hegenberg, 21’ st Le Sommer.
AMMONITA: Rosucci.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!