Non era una gara facile, lo sapeva tutto l’ambiente ed effettivamente è stato così. Il Brescia da Tavagnacco, dopo essere passato in vantaggio, è tornato con un solo punto. Un po’ di sfortuna, qualche legno e la consapevolezza che per lo scudetto ci sarà ancora da lavorare. Nel post gara spazio alle parole delle Leonesse.

“Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, – spiega mister Milena Bertoliniin casa il Tavagnacco trova sempre grandi stimoli, noi possiamo avere solo il rimpianto di non avere concretizzato le numerose occasioni da rete. E’ ovvio che quando resti sull’1-0 contro una squadra del genere rischi sempre, perché basta una palla inattiva o un infortunio nostro e tutto cambia”.

Dopo espulsione di Linari, la squadra non si è fermata: “E’ una nostra peculiarità, lo abbiamo fatto attente a non scoprirci e ci siamo anche andate vicine. E’ stata comunque una reazione di cuore e non di testa”.

Per quanto riguarda la Fiorentina Women’s: “Da inizio stagione ripeto che questo campionato si deciderà se non l’ultima, alla penultima giornata e questo sta accadendo. Noi adesso dobbiamo concentrarci sul Bari e su nient’altro”.

Anche capitan Valentina Cernoia dice la sua: “Il rammarico per non aver chiuso la partita nel primo tempo concretizzando alcune delle numerose palle gol create c’è, però siamo state brave perché alla fine potevamo anche rischiare di subire il sorpasso. Torniamo a casa con un punto prezioso”.

Sulla prossima sfida in casa contro le Pink Bari: “In settimana rivedremo la partita per analizzare gli errori commessi cercando di migliorarci anche dal punto di vista caratteriale sotto porta, ma preparandoci in serenità per chiudere al meglio la stagione davanti ai nostri tifosi. Siamo state brave a non disunirci riuscendo anche a creare delle occasioni da rete. Non siamo riuscite a segnare, ma fa nulla. Prendiamo ciò che di buono abbiamo fatto oggi e da adesso pensiamo al Bari”.

Super determinate in campo come nelle parole, Martina Rosucci: “Sapevamo non sarebbe stata una gara facile, abbiamo creato l’impossibile cogliendo due traverse, un palo senza trovare la via del gol anche per sfortuna. Quando però dopo tutte queste occasioni il calcio alla fine ti punisce e a noi è successo questo”.

Sulla prossima gara contro il Bari: “Verrà a Brescia senza nulla da perdere, già nella gara di andata abbiamo avuto la riprova di quanto sia una squadra tosta. Per noi però è quasi meglio così: questa squadra rende molto di più quando c’è tanto da giocarsi”.

Infine sul Mozzanica, ormai fuori dai giochi: “Dispiace, forse hanno mollato proprio all’ultimo. Dovremo guardarci da Fiorentina e Verona che però si incontreranno all’ultima giornata”.

 

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!