Calcio

Calcio/Cristiana Girelli nella storia: nessun uomo in Nazionale ha segnato più di lei

Cristiana Girelli è entrata nella storia. Nessun uomo in nazionale ha mai segnato quanto lei. Anche l’ultimo mito, Gigi Riva, è stato sorpassato grazie al rigore messo a segno venerdì scorso al minuto 92 di Malta-Italia, valida per le qualificazioni agli Europei. «Rombo di tuono» è da 45 anni il miglior cannoniere di sempre in maglia azzurra, con 35 gol in 42 partite.
Ma «CR10» ora gli è davanti, è arrivata a quota 36, un bottino accumulato in 66 incontri con l’Italia, dall’esordio del 6 marzo 2013 a Nicosia sino a ieri a Ta’ Qali, dove è entrata nel secondo tempo per sbloccare una gara che sembrava stregata.
Cristiana Girelli ha la passione per il calcio sin da bambina grazie al padre, farmacista di professione e presidente di una società di calcio per hobby. Milita fin da piccola nelle squadre giovanili miste. “Da bambina, quando ho iniziato a camminare. I miei genitori mi raccontavano che prendevo a calci qualsiasi cosa mi capitasse tra i piedi. Le bambine in genere raccolgono il pallone con le mani se ci giocano, io lo calciavo lontano. E da lì… è nata la mia passione. Sono sempre stata molto sportiva, ho fatto basket e tennis e calcio insieme poi mi sono fiondata sul pallone”.
La sua prima squadra è il Bardolino Verona nel 2004. Un anno  il debutto in Serie A. Nel 2013 eccola a Brescia in una squadra fortissima. In cinque stagioni con le rondinelle, Girelli realizza 99 reti in 120 partite di Serie A, 11 in 37 match di Women’s Champions League e vince 4 supercoppe italiane, 2 scudetti e 2 coppe Italia.
Nel 2018 il passaggio alla Juventus.
L’esordio di Cristiana Girelli in Nazionale femminile risale al 2006, quando debutta con la maglia delle under 19 contro la Bulgaria (vinta dalle azzurre con uno schiacciante 6-0). Nel 2012, Antonio Cabrini la chiama nella Nazionale maggiore, anche se deve aspettare un anno per esordire.