Calcio

Calcio femminile / Champions: troppo Barca per la Juventus. Ora si fa dura

Fonte:Juventus FC

Allo stadio Mocagatta di Alessandria il Barcellona batte 2-0 la Juventus nella gara d’andata dei sedicesimi di Champions League di calcio femminile. Al ritorno servirà un’impresa per la squadra bianconera per ribaltare il risultato del Moccagatta di Alessandria, deciso da Alexia e Torrejon.
Le ragazze della Juventus, orfane dell’infortunata Bonansea e in un stadio esaurito, hanno provato a restare dentro la partita ma contro un avversario di altissimo livello, vicecampione d’Europa e di Spagna in carica e più avanti nella preparazione fisica sono riuscite solo a limitare i danni.
Le catalane prima trovano il vantaggio al 39′ minuto di gioco del primo tempo con la rete di Putellas su assist di Hermoso e poi raddoppiano nella ripresa al 72′ con il gol di Torrejon. A cinque minuti dalla fine, l’espulsione di Mapi con il Barcellona che rimane in dieci.
Per la Juventus buoni segnali dal Cristiana Girelli e positivo il recupero di una giocatrice importantissima come Sofie Junge Pedersen e prova monumentale di Linda Sembrant.
Il ritorno dei sedicesimi di Champions League di calcio femminile sarà in Spagna il 25 settembre.

Tabellino

RETI: 39′ Alexia, 72′ Torrejón
JUVENTUS (4-3-3): Giuliani; Hyyrynen (88′ Sikora), Gama, Sembrant, Boattin; Galli, Rosucci (66′ Pedersen), Caruso; Cernoia, Staskova (52′ Aluko), Girelli. All. Guarino
BARCELLONA (4-3-3): Paños; Torrejón, van der Gragt, Mapi Leon, Sanchez (84′ Ouahabi); Guijarro (69′ Oshoala), Hamraoui, Alexia; Hansen, Hermoso (88′ Andújar), Mariona. AllCortes
NOTE: Espulsa86′ Mapi Leon (B)