Calcio

Calcio Femminile / Coppa Italia: valanga di gol. Ecco i risultati

Si sono giocate oggi le gare di andata di Coppa Italia di calcio femminile. La Juventus ipoteca di fatto il passaggio del turno in casa del Tavagnacco con il 4-0 firmato dalla doppietta di Aluko e dalle reti di Bragonzi e Girelli.

Successo anche per il Milan di Carolina Morace che con i gol di Giacinti e Giugliano si impone 2-0 in casa del Sassuolo.

Nora Heroum

Goleada della Fiorentina Women in casa dell’Hellas Verona. Le viola non hanno alcun problemi a sbarazzarsi delle avversarie e lo fanno segnando sei gol con le tre doppiette di Bonetti, Clelland e Vigilucci.
Realizza sei reti anche la Roma in casa della Roma Calcio Femminile (unica formazione di Serie B presente ancora nel torneo); ma il successo per 6-3 delle giallorosse di Betty Bavagnoli arriva in rimonta nel secondo tempo, in una sfida combattuta fino all’80’.

Tavagnacco – Juventus 0-4
3’ Aluko (J), 8’ Aluko (J), 56’ Bragonzi (J), 57’ Girelli (J)

Roma CF – Roma 3-6
15’ Landa (RCF), 24’ Piemonte (R), 24’ Filippi (RCF), 52’ Zecca (R), 68’ Greggi (R), 70’ Visentin (RCF), 80’ Bartoli (R), 88’ Coluccini (R), 90’+6’+ Greggi (R)

Hellas Verona – Fiorentina Women 0-6
27’ Bonetti (F), 35’ Bonetti (F), 43’ Clelland (F), 64’ Clelland (F), 75’ Vigilucci (F), 90’+3’ Vigilucci (F)

Sassuolo – Milan 0-2
38’ Sabatino (M), 63’ Giugliano (M)

 IL RITORNO

Mercoledì 20 febbraio

Juventus – Tavagnacco
Roma – Roma CF
Fiorentina Women – Hellas Verona
Milan – Sassuolo

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare