Andiamo a vedere le pagelle della gara Milan-Juventus giocata oggi per la Serie A di calcio femminile. La squadra rossonera sta vivendo un momento straordinario.

I voti del Milan

Korenciova 7: attenta, sempre determinata, non sbaglia praticamente nulla;

Heroum 5.5: nel primo tempo soffre la rapidità delle sue avversarie, cresce un po’ nella ripresa;

Fusetti 6: buona gara di grinta e personalità, sbaglia poco soprattutto nel secondo tempo;

Mendes 6.5: grandissima prestazione per tecnica senso della posizione;

Tucceri 6: non sbaglia nulla, anche se nel primo tempo c’è da soffrire;

Alborghetti 7: tanta corsa, ma anche qualità. Ci prova infatti un paio di volte da lontano, non andando lontana dalla rete. La sua prestazione va considerata davvero come una prova di grande intelligenza tanto che esce tra gli applausi. (87′ Rizza sv)

Thaisa Moreno 7: il suo gol è da guardare e riguardare, tira violento e prende il sette poi diventa trascinatrice dei suoi;

Carissimi 6: corre e porta legna in mezzo al campo;

Giugliano 7: la splendida scorazzata sulla corsia destra che porta al gol di Giacinti è da cineteca con un sombrero da grande campione. Nel finale si divora il gol della gioia personale;

Sabatino 6.5: gioca con grande intelligenza tra le linee, aprendo il compasso quando ce n’è bisogno. Fondamentale;

Giacinti 7: prestazione maiuscola completata anche con un bel gol. Gioca una partita di sacrificio e aiuta sempre anche a centrocampo. (88′ Longo sv)

I voti della Juventus

Giuliani 5: non può molto sui gol, ma ne prende comunque tre ed è clamoroso come vada a terra sul primo in maniera scoordinata;

Hyyrynen 4.5: prestazione da dimenticare, suoi un paio di errori gravi che condizionano la partita;

Gama 6.5: dietro è l’unica a tenere alta la bandiera bianconera anche nella ripresa quando la sua squadra crolla;

Salvai 5: soffre l’eclettismo della squadra avversaria e commette un paio di errori non da lei, soprattutto dopo che durante l’intervallo a Sky aveva detto che lo 0-0 le stava stretto;

Boattin 5: troppi errori, confusa e poco precisa si perde sempre l’avversario alle spalle;

Caruso 5.5: poco dinamica rispetto al solito, rimane fuori dai giochi e la Guarino la lascia negli spogliatoi all’intervallo; (45′ Galli 6): pronti via la sua partita inizia con un palo clamoroso, poi però sparisce dai radar della partita;

Ekroth 5: non porta il suo solito contributo di polmoni, spaesata perde spesso la posizione;

Bonansea 6.5: è l’ultima ad arrendersi delle sue, corre su ogni pallone e ogni volta che ci prova è pericolosa. Tra le sue è la migliore;

Girelli 5: sottotono fin dall’inizio della partita, gara ampiamente da archiviare nei cassetti dei ricordi da dimenticare;

Glionna 6: ci prova nel primo tempo un paio di volte, ma non è nella sua migliore giornata;

Aluko 4.5: irriconoscibile, si vede solo con un tiro dalla distanza nel primo tempo poi sparisce dalla manovra;

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!