Nei giorni scorsi presso il teatro Italia Caroli Hotels di Gallipoli, sono stati premiati i “talenti del futuro” del calcio maschile e femminile. Tra le file in rosa è spiccato il nome della promettente portiere Roberta Aprile della Pink Bari.
Oltre all’estremo difensore della Pink Bari, formazione che milita in Serie A, hanno partecipato alla serata altri grandi giovani del calcio di oggi come l’attaccante e il portiere del Milan, Patrik Cutrone e Gigi Donnarumma, il centrocampista del Brescia Sandro Tonali e il tecnico della Primavera dell’Inter pluriscudettata Stefano Vecchi.
Roberta, figlia d’arte di papà Luca, ex portiere di Siracusa e Palermo, inizia a giocare a calcio nella squadra siracusana Polisportiva Le Formiche di calcio a 5, tanto da guadar arsi, non ancora quindicenne, uno stage con la Nazionale di calcio a 5 dell’Italia. Nell’estate del 2016 decide di passare al calcio a 11, accettando la proposta dalla Pink Sport Time di Bari per giocare in Serie B. A suon di parate e ottime prestazioni condivide con le compagne la vittoria dell’incontro del 21 maggio 2017, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 1-1, superando la Roma ai tiri di rigore e festeggiando il ritorno del club in Serie A.
Attualmente Aprile sta difendendo egregiamente i pali della formazione barese e della nazionale femminile under 19.

Roberta Aprile

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!