Calcio

Calcio Femminile / Serie A: Bonansea condanna la Roma. Juve a +4 sul Milan

Foto: Juventus FC via Getty Images

La Juventus si aggiudica la super sfida della quindicesima giornata del campionato di calcio femminile con la Roma. La partita di Vinovo, giocata davanti una bella cornice di pubblico, ha visto esultare le padrone di casa grazie alla rete segnata da Barbara Bonansea poco dopo l’ora di gioco. Con questo risultato la quadra di Torino allunga di quattro punti sul Milan secondo della classe.
Primo tempo con molto pressing alto per entrambe le squadre ma non passa molto per il primo tiro in porta: al minuto 4 Aluko cerca il tiro a giro dalla sinistra ma la numero uno giallorossa Pipitone blocca in due tempi. Prima tegola di giornata per le ospiti che dopo appena undici minuti di gioco sono costrette al cambio forzato di Coluccini per un problema fisico, al suo posto entra Simonetti.
Ancora Juve al minuto 26: Splendido colpo di tacco di Girelli per Galli, che scatta sulla sinistra e mette in mezzo per Bonansea che di destro secco impegna Pipitone alla parata.
La prima occasione ospite arriva al 42’ con Serturini che da fuori area fa partire una sassata che  si alza di poco sopra la porta difesa da Bacic, sulla carta terzo portiere bianconero che però non sta facendo assolutamente rimpiangere l’infortunata Giuliani. Dopo tre minuti di recupero termina la prima frazione in cui è venuta fuori di più la Juventus mentre la Roma ha sempre difeso egregiamente.
A inizio ripresa è annullato il gol del vantaggio per le padrone di casa, sulla respinta di Pipitone la numero dieci bianconera Girelli appoggia in rete di testa ma la sua posizione era di off-sides. Sul ripiegamento di fronte si fa vedere Serturini sulla sinistra ma il suo cross è lento ed è presa facile da Bacic.
Al minuto 62’ seconda tegola per le giallorosse, sugli sviluppi di un corner si scontrano di testa Girelli e Di Criscio, con quest’ultima costretta ad abbandonare il campo in barella costringendo coach Bavagnoli alla seconda sostituzione di giornata facendo entrare nel reparto difensivo Lipman.
Passano solo 120 secondi ed è vantaggio Juve: Ancora per vie centrali la numero 11 Bonansea si crea lo spazio e calcia basso sul secondo palo, dove Pipitone non può arrivare.
Nel finale di gara la Roma ha la possibilità di pareggiare con una punizione dal limite ma Serturini calcia di poco alto.
Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro fischia tre volte e condanna la Roma alla sconfitta, la prima dopo tre vittorie consecutive, mentre la Juventus è una forza della natura: 15 partite, 13 vittorie, 1 pareggio e una sola sconfitta.
Per le altre gare della giornata leggi qui.

RETE: 64’ Bonansea
JUVENTUS: Bacic, Hyyrynen, Gama, Salvai, Boattin, Cernoia (Caruso), Pedersen, Galli, Bonansea (Bonansea), Aluko (Glionna), Girelli. A disp.: Russo, Franco, Panzeri, Nick. All.: Guarino.
ROMA: Pipitone, Soffia, Swaby, Di Criscio (Lipman), Bartoli, Bernauer, Coluccini (Simonetti), Greggi, Bonfantini, Pugnali (Piemonte), Serturini. A disp.: Casaroli, Labate, Antonsdottir, Zecca. All.: Bavagnoli.

Classifica:

Juventus 40, Milan 36, Fiorentina 34*, Roma 26, Florentia 23, Sassuolo 19*, Atalanta 19, Hellas Verona 16, Tavagnacco 16, Chievo Verona 10, Pink Bari 7**, Orobica 5.  

*Una partita in meno 

**Due partite in meno

Prossimo turno:

Roma – Florentia
Atalanta – Juventus
Chievo Verona – Orobica
Fiorentina – Sassuolo
Pink Bari – Tavagnacco
Milan – Hellas Verona

Informazioni sull'autore

Martina Carpi

Martina Carpi

Ciao mi chiamo Martina e ho 19 anni. Sono diplomata in ragioneria e grande appassionata di sport. Sono infatti cresciuta in una famiglia di sportivi, mia mamma pallavolista, mio papà calciatore e addirittura mio bisnonno materno ex calciatore della Borghesiana, attuale Fc Inter. Gioco a calcio da tanti anni e per questo provo a portare la mia esperienza a Sportdonna con curiosità, aneddoti e dietro le quinte.
Mi piace dedicarmi alla lettura e spero che lo sport in qualche modo possa un giorno diventare il mio lavoro. Il mio motto è: “crederci sempre, mollare mai!”

Commenta

Clicca qui per commentare