Archivio

Calcio Femminile Serie B: Fortitudo Mozzecane, la cooperativa del gol

Sport Donna Breaking News

Chiamatela la «cooperativa del gol». Sei reti realizzate, sei marcatrici diverse. Un’imprevedibilità offensiva, dopo due giornate di serie B, fondata su un gioco corale, e di squadra, più che sulla singola individualità. La Fortitudo Mozzecane va all’assalto e punge sempre con un’attrice diversa, perché al tavolo del gol si siedono in molte e segnare diventa la pietanza principale. Tanto da scomodare e dover aggiornare perfino i libri della storia gialloblù.

ATTACCO 2016/17 POLIEDRICO. Nelle prime partite di campionato, le ragazze allenate da Fabiana Comin hanno colpito sei volte (terzo miglior attacco insieme alla Pro San Bonifacio), mettendo a referto quattro reti al debutto contro l’Azalee (4-4) e due contro il Clarentia Trento (2-2). I gol, come precisato, sono stati tutti siglati da marcatrici differenti: Alice Martani, Veronica Brutti, Rachele Peretti e Zoe Caneo hanno segnato alla formazione di Gallarate, Nana Welbeck e Beatrice Piovani hanno invece fatto male al club trentino. Una vera e poliedrica «cooperativa del gol», capace di rendersi pericolosa da più posizioni e con più interpreti. Basti pensare, infatti, che la Fortitudo Mozzecane ha realizzato le proprie marcature già con due attaccanti (Caneo e Martani), tre centrocampiste (Peretti, Brutti e Piovani) e un difensore (Welbeck), trovando la via della rete quattro volte su azione, una su calcio d’angolo e una su rigore.

Una curiosità: dopo due giornate di serie B, nessuna squadra del girone C ha fatto meglio delle gialloblù in questo dettaglio. Solo l’Azalee tiene il passo di Francesca Salaorni e compagne, avendo registrato lo stesso numero di atlete nella classifica cannonieri.

SEI IN GOL DOPO DUE GARE: RECORD. La Fortitudo aggiorna la pagina dei record. Mai negli otto campionati disputati precedentemente in serie B (ex A2), il club di Mozzecane aveva mandato in gol sei calciatrici diverse dopo le prime due sfide. Persino nella stagione 2011/12, culminata con i 70 punti finali in graduatoria e la promozione in A, la squadra non era riuscita ad ottenere tale traguardo: in quell’annata andarono a referto in cinque (Rachele Perobello, Lisa Faccioli, Deila Boni, Elena Nicolis e Alessia Pecchini). Da segnalare, inoltre, le tre marcatrici del 2010/11 (Deila Boni, Giulia Rizzi e Lisa Faccioli), del 2013/14 (Rachele Peretti, Francesca Rasetti e Zoe Caneo) e del 2015/16, quando a realizzare le reti furono Francesca Signori, Rossella Cavallini e Nana Welbeck.

Proprio quest’ultima è protagonista di un’ulteriore curiosità: i due gol segnati in maglia Fortitudo Mozzecane dal difensore di origini ghanesi sono arrivati entro le prime due partite di campionato (uno nel match inaugurale 2015/16 e uno due settimane fa) e sono valsi entrambi un 1-1, sia finale come contro l’Orobica, sia momentaneo come con l’Azalee.