Calcio

Calcio femminile / Serie B: Montecucco show, Ravenna il derby è tuo.  Vincono Inter, Empoli e Roma. Tutti i risultati.

Le ragazze dell'Empoli fanno festa

Sono dieci le reti messe a segno in questa giornata di campionato di Serie B di calcio femminile, con una grande Arianna Montecucco match winner e donna derby in quel di Cesena. Finisce con lo stesso risultato dell’andata il derby di Romagna. Le padrone di casa passano in vantaggio con Petralia su calcio piazzato che beffa Copetti. Le giallorosse accusano il colpo e soffrono l’entusiasmo locale che, con Porcarelli e la stessa Petralia creano non pochi problemi alla difesa ospite. Nella ripresa le ragazze di mister Piras riescono a ribaltare la partita e al 71’ Cimatti conquista una punizione dal limite che Montecucco manda sotto l’incrocio. Una decina di minuti più tardi la ribalta sempre lei approfittando di un pasticcio della difesa cesenate. In virtù della vittoria, il Ravenna sale a quota 27 punti consolidando il terzo posto in attesa della gara contro l’Arezzo di domenica prossima.

RETI: 5’ Petralia, 71’ Montecucco, 80’ Montecucco
CESENA: Pacini, Cuciniello, Pastore, Carlini, Beleffi, Bizzocchi (dal 60’ Battistini), Nagni, Casadio (dal 70’ Calli), Casadei, Petralia (dal 70’ Muratori), Porcarelli. A disp: Amaduzzi, Muratori, Ugolini, Battistini, Calli, Guidi, Zani. All: Rossi.
RAVENNA WOMEN FC: Copetti, Cameron, Colini, Greppi, Cinque (dal 53’ Bouby), Burbassi, Barbaresi, Filippi, Carrozzi (dal 50’ Haanpaa), Cimatti, Montecucco (dal 92’ Matteucci). A disp: Cicci, Bouby, Giovagnoli, Matteucci, Pelloni, Haanpaa, Amadori. All: Piras.

Continua a vincere l’Inter che, seppur con qualche difficoltà, batte 1-0 il Lady Granata Cittadella e consolida sempre di più la cima della classifica. Ci pensa Regazzoli nella ripresa a condannare la squadra locale alla sconfitta, coach De La Fuente ha detto: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, su un campo difficile per noi, ma sono soddisfatto dalla vittoria. Per quanto riguarda la prestazione, potevamo fare meglio soprattutto negli ultimi venti metri. Abbiamo avuto un po’ di frenesia, di ansia. Forse nel primo tempo abbiamo sbagliato un po’ troppo. Nel secondo è stata una partita chiusa, in qualche modo poi l’abbiamo sbloccata con il gol. E poi abbiamo avuto una traversa e altre possibilità per andare sullo 0-2”.

Lo stesso mister elogia il suo “gioiellino” e giovane bomber di giornata Alice Regazzoli, classe ’99: “Lei è un tuttocampista, può giocare ovunque a centrocampo o in avanti. Ha fatto meno gol dell’anno scorso, ma sicuramente quest’anno troviamo squadre più organizzate. In ogni caso, in queste partite chiuse, avere un giocatore che chiude la partita con colpi così da genio è molto importante per noi”.

RETI: 70’ Regazzoli
LADY GRANATA CITTADELLA: Toniolo, Fasoli, Brotto (67’ Pizzolato), Baldo (85’ Meneghetti), Schiavo (51’ Sossella), Casarotto, Yeboaa, Rigon (67’ Meggiolaro), Zorzan (85’ Ciamponelli), Piovani, Kastrati. A disp.: Aloquò, De Vincenzi. All.: Dalla Pozza.
INTER: Schroffenegger, D’Adda, Pisano, Capucci (75’ Pellens), Locatelli, Marinelli, Baresi, Regazzoli, Rognoni (60’ Costi), Merlo, Pandini (75’ Santi – 90’ Scuratti). A disp.: Cappelletti, Crespi, Brustia. All.: De La Fuente.

Tre punti importanti anche per l’Empoli Ladies che, sul sintetico di Monteboro, sconfiggono la Roma XIV Decimoquarto fanalino di coda di questo campionato ancora a secco di punti. Segnano Ness, Acuti e Meropini e per le padrone di casa è un secondo posto consolidato alle spalle dell’Inter capolista. 

Alle spalle di Inter, Empoli e Ravenna c’è il Fortitudo Mozzecane che nella giornata di oggi ha pareggiato a reti bianche contro il Genoa Women. Non una bella partita, con poche conclusioni da ambo le parti che non hanno impensierito i portieri. Da registrare l’ottima rovesciata della rossoblù Cama che si alza di poco sopra la traversa. Appuntamento per le due squadre a settimana prossima dove le rossoblù saranno impegnate nella difficile trasferta di Milano sponda nerazzurra, mentre le venete ospiteranno tra le mura amiche il Cesena.
Continua la striscia positiva delle giallorosse della Roma che tornano dalla trasferta contro il Milan Ladies vittoriose per 1-0. In goal Noemi Visentin, abile a mandare in rete una corta respinta del portiere avversario dopo il tiro di Barbieri. Con questi tre punti le romane salgono a quota 23 punti in quinta posizione a ridosso delle big.
Termina in parità il match di Arezzo tra le padrone di casa e le ospite della Lazio Women. Al vantaggio ospite siglato Proietti, risponde la solita Razzolini nella ripresa. Pericolo scampato per le aretine che hanno conquistato un punto pesante che consente di mantenere la penultima posizione condivisa con le liguri rossoblù, sotto solo per la differenza reti. 

Risultati 14° giornata:

Arezzo – Lazio Women 1-1
Cesena – Ravenna 1-2
Genoa Women – Fortitudo Mozzecane 0-0
Lady Granata Cittadella – Inter 0-1
Milan Ladies – Roma Cf 0-1
Empoli Ladies – Roma XIV Decimoquarto 3-0

Classifica:

Inter 42, Empoli Ladies 28, Ravenna 27, Fortitudo Mozzecane 25*, Roma Cf 23, Lady Granata Cittadella 18*, Lazio Women 16, Milan Ladies 15*, Cesena 14, Arezzo 11*, Genoa Women 11, Roma XIV Decimoquarto 0.

*Una partita in meno.

Informazioni sull'autore

Matteo Angeli

Matteo Angeli

Direttore responsabile

Il fatto di aver avuto un papà bravo giornalista ha indubbiamente segnato la mia vita. Ma di sicuro lui non ha influito minimamente quel giorno che, appena diciottennne, rimasi folgorato da un tremendo fatto di cronaca. Chiesi ad un cronista di portami con se e fu in quel momento, mentre osservavo la scena, che sentii nascere qualcosa dentro: da grande anch'io avrei fatto il giornalista. Neppure il tempo di pensare che mi trovai in prova a Radio Babboleo, l'emittente più importante della mia terra, la Liguria. Quindi l'assunzione, poi le prime esperienze in tv, sui giornali locali, fino ad approdare al "mitico" Corriere Mercantile. Cronaca nera, politica, spettacoli e poi sport, tanto sport. Poi tante altre esperienze, di ogni tipo, in ogni campo. Oggi dopo quasi trent'anni il giornalismo è cambiato, e non poco. Io, a parte qualche ruga e qualche capello bianco, sono invece rimasto lo stesso. Pronto all'ennesima sfida.

Commenta

Clicca qui per commentare