Niente parità di salario con la squadra maschile. La Nazionale femminile di calcio degli USA vede respinta la richiesta di stesso trattamento dal punto di vista economico.
Lo ha deciso il giudice Gary Klausner del Tribunale distrettuale degli Stati Uniti per la California che ha respinto la richiesta delle giocatrici della nazionale di calcio. Punto quindi a favore della Federcalcio statunitense (Us Soccer) su uno dei punti più delicati della causa intentata da alcune calciatrici della nazionale, che avevano chiesto un risarcimento di oltre 66 milioni di dollari (60 milioni di euro) per discriminazione di genere.
Il giudice tuttavia, ha rimandato ad un giudizio successivo le loro lamentele sulla disparità di trattamento in merito a vitto e alloggio.
Il portavoce di Rapinoe e delle sue compagne, Molly Levinson, ha già annunciato che verrà fatto appello. Campionesse del Mondo in carica ma nessuna parità di salario con gli uomini. La lotta per la parità di salario è destinata a continuare.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!