Bisogna sfatare diversi luoghi comuni e sono contenta che sia proprio l’Italia a presentare la candidatura della prima rappresentante femminile. Lo sviluppo del calcio femminile e la presenza di sempre più donne in ruoli decisionali testimoniano come il governo del calcio stia cambiando. Questa trasversalità, come nel caso del neo segretario generale della Fifa proveniente dalle Nazioni Unite, credo possa essere un valore aggiunto per le istanze che le Federazioni vorranno presentare a Zurigo”. Sono state queste le parole di Evelina Christillin, 61enne italiana, nonché prima donna nel Consiglio mondiale della Fifa.

“Sono convinta – ha proseguito la donna, torinese e da sempre tifosa juventina – che potremo fare un ottimo lavoro nella nuova Fifa. Come donna sono felice di dare il mio contributo: porterò nel calcio il mio entusiasmo e le mie esperienze umane e professionali, da atleta, docente, manager e imprenditrice”.

Questo, come riporta Il Corriere, il commento di Carlo Tavecchio: “Con la candidatura della Christillin diamo un segnale di cambiamento“. Cambiamento quindi che sembra andare anche verso il mondo femminile.

Il nome della Christillin ha trovato la convergenza di tutti e la sua nomina al consiglio della Fifa sarà avanzata questa settimana dopo l’elezione del nuovo presidente della Uefa. Il favorito alla successione di Michel Paltini come nuovo presidente della UEFA sembra essere Alexander Ceferin.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!