La Volalto 2.0, società di pallavolo femminile di Caserta, dopo l’espulsione dal campionato di A1 ha aperto un contenzioso contro la Lega Pallavolo Serie A Femminile. Con una Pec indirizzata al Presidente Fabris, al Cda, al Direttore generale, alla Commissione ammissione campionati ed a tutti i consorziati richiede il risarcimento per danni subiti e subendi stimati in 30 milioni di euro.
« Abbiamo fatto fare i primi passi al Club – fanno sapere i legali di Volalto Caserta –  Ringraziamo la famiglia Turco per averci scelto. Per la complessità di tutta la vicenda il nostro pool sarà affiancato da uno studio di commercialisti, un interprete ed un esperto in reati finanziari. Adesso tocca a noi ».
Sempre via pec è stato notificato alla Fipav (al Presidente, al direttore generale ed al comitato federale) diffida, contestazione e apertura di un contenzioso per 50 milioni di euro.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!