I campionati di Serie B sono ormai conclusi ed i verdetti Promozione sono già stati decretati con la vittoria nel Girone A dell’Empoli, nel Girone B del Sassuolo, nel Girone C del Fimauto Valpolicella e nel Girone D della Pink Bari in un’emozionante spareggio giocato a Pescara contro la Roma Calcio Femminile conclusosi solo dopo i calci di rigore.

Pink Bari  e Roma hanno dominato il loro campionato con entrambe 21 vittorie su 22 partite giocate la cui unica sconfitta è proprio tra loro e col medesimo risultato… 3-1.

La Roma Calcio Femminile nonostante in due stagioni in cui ha realizzato 63 punti su 66… frutto di ben 40 vittorie su 44 disponibili non è riuscita nel salto di categoria e, a conclusione della partita di spareggio l’ha vista anche priva del Mister che le ha guidate nelle ultime due stagioni. Mister Seleman ha infatti subito rassegnato le dimissioni. La Roma ha una rosa molto competitiva con elementi di esperienza e qualità e, con ulteriori pochi innesti di qualità ed esperienza, a parer nostro, la Promozione in Serie A dovrebbe essere ampiamente fattibile anche se a decretare chi salirà o meno sarà sempre e solo il campo.

A chi toccherà condurre la squadra alla Promozione la prossima stagione o, crediamo abbia gli elementi per farlo, qualora fosse ripescata.. in Serie A? Noi di Sport Donna pensiamo che una persona forse più di altre potrebbe essere scelta per guidare la squadra e ne spieghiamo i motivi. In passato vi abbiamo parlato più volte di Mister Genovese, nell’ultima stagione appena conclusasi alla guida della Domina Neapolis, proprio nello stesso girone della Roma. Genovese ha già lavorato due anni a Roma sponda Res, in Serie A, come Collaboratore Tecnico di Mister Melillo e da come emerge da ogni articolo od intervista a lui fatta ama Roma e solo per lei sarebbe anche disposto a trasferirvisi.

Mister Genovese che tranne una stagione in Bocconi ha sempre guidato prime squadre, ha un lungo passato nel professionismo maschile, prima di innamorarsi del calcio femminile, tra le file dell’F.C. Internazionale per cui per dieci stagioni ne fu Talent-Scout, poi una stagione anche col Monza.

antonio genoveseGenovese ama le sfide, ed ama vincerle, come dimostra il fatto che seppur sia in carrozzina anni fa abbia fortemente voluto partecipare al Corso Allenatori ed ottenere il patentino Diploma B UEFA. Purtroppo in Italia le barriere mentali sono peggio di quelle architettoniche ma lui affronta la vita sempre con il sorriso ed una passione fuori dal comune, essere tutti i week-end a Napoli a 800 km di distanza da casa sua non sono pochi ma lui c’era e ne siamo certi per Roma e la Roma che sicuramente avrà come obiettivo il salire in A sarebbe anche pronto a trasferirsi. Di lui da inizio anno si avvale l’OSA FC Seattle in qualità di Osservatore…società che ha visto come allenatore un’altro Antonio nel recente passato quel Cincotta fresco vincitore dello scudetto con la Fiorentina Women’s. Da maggio collabora anche con College Life Italia, società leader in Italia nell’assistere giovani studenti-atleti italiani ad ottenere borse di studio sportive nei college USA.

Due società americane si avvalgono di lui e, come noto a tutti gli amanti del calcio femminile gli Stati Uniti sono lo Stato leader a livello mondiale del calcio in rosa: l’esperienza in Bocconi dove seppur in categorie diverse ha potuto assistere, apprendere da una delle allenatrici più qualificate e famose nel panorama italiano quale Nazzarena Grilli…due stagioni in serie A nello Staff di Mister Melillo in qualità di Collaboratore Tecnico, l’esperienza più che positiva alla Domina Neapolis che come obiettivo base aveva la salvezza ottenuta con due giornate di anticipo e con un girone d’andata che la vedeva nelle zone alte della classifica… perchè non potrebbe essere il nuovo Mister della Roma?

A nostro avviso avrebbe tutte le qualità per allenare la Roma, chissà se la pensa così anche la Roma Calcio Femminile.