Dopo la sconfitta subita all’Angelini la scorsa settimana contro il Latina al debutto in campionato, il Chieti Calcio Femminile affronterà in trasferta la neo promossa Virtus Partenope domenica prossima. Partita insidiosa, ma le neroverdi vogliono fortemente conquistare i primi tre punti della stagione per rialzarsi subito e riprendere al meglio la corsa.

Giulia Di Camillo crede molto in una squadra fortemente rinnovata. Tante giovanissime desiderose di far bene, alcune giocatrici di esperienza rimaste per fare tornare grande il Chieti ed altre arrivate a dare man forte: questo il progetto scelto dalla società per affrontare questa nuova stagione, un progetto sicuramente coraggioso con l’obiettivo di tornare presto su palcoscenici più importanti.
“La squadra sta abbastanza bene – esordisce Giulia Di Camillo – siamo ripartiti quasi da zero, ci sono tante giovani, a parte qualche elemento che è rimasto e qualche innesto di esperienza, l’organico è nuovo. Con il Latina è stato un primo test buono: fino a domenica scorsa avevamo giocato in un solo impegno ufficiale in Coppa Italia, però era ancora troppo presto per capire come stavano le cose. Dispiace aver perso una partita che con qualche attenzione in più potevamo anche portare a casa, almeno pareggiare o anche vincere.

Siamo molto unite fra noi ed è importantissimo: avere un gruppo coeso permette di affrontare tutte le difficoltà con il sorriso, anche se si perde si riesce subito a rialzare la testa. È questo lo spirito che serve al Chieti per tornare grande, cosa che non è semplice, ma bisogna crederci e rispettare i tempi avendo la pazienza di aspettare. Tornando al match di domenica scorsa, siamo partite molto bene, magari se quel fallo di mano ad inizio gara fosse stato tramutato in un rigore forse le cose sarebbero potute andare diversamente. Penso che c’erano almeno un paio di penalty, ma tutti possono sbagliare, dispiace ma si va avanti. A me rimane il rammarico di non aver segnato in quella clamorosa occasione che ho avuto: era una palla d’oro, invece di schiacciare di testa ho alzato un po’ ed è finito alto. Ci sono state altre occasioni come quelle di Vukcevic, veramente un  peccato non essere riuscite a fare risultato”

Per Giulia Di Camillo questo nuovo Chieti può fare bene in questa stagione:
“Penso che la strada sia quella giusta: domenica scorsa è stato bellissimo vedere le ragazze giovani emozionate nell’indossare la maglia neroverde con il loro nome. Il calcio è un gioco ed una passione, dobbiamo divertirci. Abbiamo un bel gruppo”.

Sulla partita di domenica prossima contro la Virtus Partenope questo il suo parere:
“Non conosco la Virtus Partenope, è una neo promossa. Sicuramente è una compagine che deve prendere confidenza con la categoria, ma questo non vuol dire nulla. Giocherà a mille perché ha  bisogno di punti, ma anche noi ne abbiamo. Dobbiamo stare concentrate dopo lavorare al meglio durante la settimana. Abbiamo analizzato al meglio la partita contro il Latina prendendone i lati positivi e capendo dove abbiamo sbagliato: secondo me possiamo fare bene e conquistare i primi tre punti della stagione”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!