La giornata odierna chiude il programma del ciclismo su pista ai Giochi europei 2019 di Minsk: per l’Italia c’è la soddisfazione di conquistare due ulteriori medaglie e chiudere in bellezza la rassegna bielorussa.
Nell’inseguimento individuale femminile le speranze di medaglia erano riposte in Marta Cavalli e Martina Alzini, già impegnate e vittoriose con il quartetto vincitore nella prova a squadre. Nelle batterie di qualificazione Marta Cavalli ha ottenuto il secondo tempo (3’33”166), conquistando la finale contro la padrona di casa Tatsiana Sharakova. Per la Cavalli non c’è stata la soddisfazione della vittoria (3’32”045 il tempo della Sharakova, 3’37”489 quello dell’azzurra), ma il secondo posto conferma l’ennesima spedizione positiva in questa prova. Sul podio anche la russa Tamara Dronova, rispetto al quale non è arrivata distante Martina Alzini, quinto tempo nelle batterie di qualificazione a meno di due decimi di secondo dalle finali per le medaglie.

Fonte: Fic

Più sorprendente, ma per questo ancor più bello, il terzo posto arpionato da Miriam Vece nei 500 metri con un tempo di 34”151: davanti all’azzurra solo la russa Dar’ja Šmelëva (medaglia d’oro in 33”209) e l’ucraina Olena Starikova (argento in 33”389).
Sfiorano la medaglia nell’americana anche Elisa Balsamo e Letizia Paternoster, quarte classificate a 31 punti alle spalle delle britanniche Megan Barker e Jessica Roberts (44 punti), delle olandesi Kirsten Wild ed Amber van der Hulst (40 punti) e delle russe Diana Klimova e Maria Novolodskaya (39 punti).

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!