Un percorso, dalla montagna alla costa, attraverso sentieri, paesaggi incontaminati, città, sulla rotta della prevenzione primaria. Dal 21 al al 25 aprile,  cinque fitwalker percorreranno a piedi, al passo della camminata veloce, i 150 chilometri, su 3000 metri di dislivello, che separano Cosenza da Crotone.
Sei saranno i comuni toccati dal percorso, in 5 giorni di cammino. La traversata a piedi incomincerà dalla città di Cosenza, per poi proseguire attraverso la Sila alla volta di Camigliatello Silano, passerà poi da Caccuri, San Giovanni in Fiore, Santa Severina e infine giungerà a Crotone, approdando sullo Ionio.
Cinque le protagoniste di questa impresa. Giuliana Spagnolo, di Crotone, ideatrice del progetto. Istruttrice di Fitwalking e Fitwalking Cross, WALKin Trainer, cintura nera allievo istruttore di Krav Maga. Dal 2015 guida il gruppo di cammino per la Lega tumori, sezione provinciale di Crotone; per la stessa sezione coordina, da giugno 2017, “LILT Rehab Point”, progetto interregionale di recupero psicomotorio per pazienti post oncologici.
Questa è la seconda edizione – spiega – siamo convinte che si possa davvero fare qualcosa per le donne e che la prevenzione sia l’arma migliore. Fare fitwalking è piuttosto semplice e non comporta grandi spese, per questo può farlo chiunque. Fare sport è la “medicina2 che consigliamo a tutti“.
Poi ci sarà Elena Massaggia di Rivarolo Canavese (TO). Nel 2008 ha percorso il Cammino di Santiago e nel 2010 il Cammino di San Francesco. Nel 2016, unendo sport e cammino, è diventata istruttrice di Fitwalking e istruttrice di Fitwalking Cross.

#meno9Conosciamo le protagoniste del nostro viaggio a passo di fitwalking sulle vie della salute: la prima è Elena Massoglia, di Rivarolo Canavese(To). Laureata in Giurisprudenza, collabora con uno studio legale. Nel 2008 ha percorso il Cammino di Santiago e nel 2010 il Cammino di San Francesco. Nel 2016, unendo sport e cammino, è diventata istruttrice di Fitwalking e nel 2017 ha conseguito il titolo di istruttrice di Fitwalking Cross.Già protagonista del primo #CalabriaLiltRoad, di nuovo sulle strade delle Calabria per sostenere la prevenzione e il lavoro di LILT Crotone! #CalabriaLiltRoad2#FitwalkingFromMountain2Coast#theWalkingLife

Posted by LILT Crotone on Friday, 12 April 2019

Caterina Giofrè, Cavriglia (AR). Docente di ruolo di Scienze Motorie presso una scuola Secondaria di I Grado. Ha praticato Atletica (settore corse) a livello agonistico, passando per le varie categorie federali fino ai Master 45. Istruttrice di Fitness, Fitwalking, Trainer di Ginnastica Posturale, Operatrice di Massaggio Sportivo e del benessere. Amalia Colombo, Bergamo, istruttrice di Fitwalking e Fitwalking Cross, WALKin Trainer.
Eleonora Palma, fiorentina di nascita e veneziana di adozione; istruttrice per l’ASD “Fitwalking in Venice”, che considera ormai la sua seconda famiglia.
Quest’anno Calabria Lilt road – spiega Patrizia Pagliuso, Vicepresidente sezione provinciale – è concepito come un progetto in rosa per l’azzurro. Le fitwalker, infatti, sono tutte donne. Perché la prevenzione oncologica è percentualmente donna. Le donne sono caregiver, portatrici di buoni e sani corretti stili di vita all’interno delle famiglie e della comunità e anche questa volta sono le prime a prendere atto di un problema sociale: i dati epidemiologici indicano, infatti, che gli individui di sesso maschile si ammalano e muoiono di più di cancro di quanto non accada alle donne“.

Sportdonna sarà media partner dell’evento che seguirà con particolare attenzione con foto e contributi video

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!