La notizia ha del clamoroso, anche perché potrebbe essere la prima di una lunga serie, Arriva dal surf la prima grande rivoluzione per la parità salariale negli sport. La World Surf League (Wsl) ha infatti annunciato che, a partire dal 2019, assegnerà lo stesso premio in denaro agli atleti di sesso maschile e femminile per ogni evento che farà capo alla Wsl. In questo modo, quello del surf diventa il primo e unico campionato sportivo globale a conseguire l’uguaglianza dei premi in denaro tra uomini e donne.

La campionessa australiana Stephanie Gilmore è stata una delle prime atlete ad accogliere con favore la clamorosa decisione. “Il premio in denaro è fantastico – ha detto al Guardian- ma a  io avviso il messaggio significa ancora di più”. L’11 volte campione del mondo di surf, lo statunitense Kelly Slater, ha sottolineato invece che “le donne del tour meritano questo cambiamento” e ha aggiunto che “gli atleti della Wsl sono ugualmente impegnati nel loro mestiere siano essi uomini o donne e dovrebbero essere pagati allo stesso modo”.

Ora resta da vedere quante altre federazioni seguiranno l’esempio.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!