Martedì, nella nuova sede di Comunità Nuova Onlus a Milano, si è svolto l’evento proposto dal progetto “Io Tifo Positivo”, in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale”. Nel pomeriggio sono stati invitati all’evento anche il settore giovanile dell’FC Inter, composto anche da tre giocatrici del settore femminile e l’Olimpia Milano. I bambini e la bambine hanno creato degli slogan contro il razzismo, dopodiché hanno assistito alla conferenza che ha visto come protagonisti, tra gli altri, anche l’ex portiere nerazzurro Sebastin Frey.

Il Console del Sudafrica, Titi Nxumalo ha spiegato: “Il razzismo deve essere fermato una volta e per sempre. Dobbiamo rispettarci tutti per quello che siamo e tutte le razze dovrebbero avere le stesse opportunità”. Sulla stessa linea anche Sebastian Frey: “L’ignoranza non si può controllare e spesso emerge anche negli stadi. Voi che siete il futuro – ha spiegato rivolgendosi ai bambini e alle bambine – dovete capire il valore del rispetto. Inizialmente il pallone era bianco e nero, questo dimostra che il razzismo, nello sport, come nella vita, non deve esistere”.

Presenti all’evento anche i giocatori della squadra di rugby Conad Reggio Emilia, oltre che Filippo Carrosino della Briantea84.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!