Atletica

Maratona di New York: vince la keniana Joyciane Jepkosge. Novelli prima italiana

La keniana Joyciline Jepkosgei, all’esordio sulla distanza, ha vinto la 49° New York Marathon, che, ancora una volta, ha attratto 50.000 partecipanti entusiasti sul classico, incomparabile tracciato che dal Ponte di Verrazzano porta a Brooklyn, nel Bronx, Manhattan, fino all’arrivo ricco di pathos in Central Park. La 26enne nativa del Distretto dei Nandi, fino a ieri, era conosciuta come grandissima interprete della mezza maratona, avendo stabilito nel 2017 la migliore prestazione mondiale con 1h04’51”. Era considerata una delle favorite, ma ci si interrogava sulla sua tenuta alla distanza: inoltre, in gara era iscritta la connazionale Mary Keitany, una delle più grandi di tutti i tempi, che cercava una favolosa “manita” di vittorie proprio nella Grande Mela. Invece Joyciline ha stupito con la vittoria in 2h22’38”, seconda prestazione di tutti i tempi nella mitica storia della gara.
All’inizio è stata l’americana Desirèè Linden a prendere l’iniziativa, spronata anche dal pubblico di New York. Verso metà gara, però, “Desi” è stata raggiunta e superata da un terzetto che comprendeva le keniane Keitany e Jepkosgei e la quotata etiope Ruti Aga. Con un cenno d’intesa, in una sorta di gioco di squadra, Mary e Joyciline hanno cominciato a spingere forte sul Queensboro Bridge. Lì l’etiope ha cominciato a perdere terreno, il terzetto è diventato un duo. La svolta all’entrata in Central Park, dove la Jepkosgei si è prodotta in un allungo devastante. Alla fine, eccola trionfare in 2h22’38”. Seconda Mary Keitany , che alla fine ha accusato un minuto, quindi Ruti Aga. Quinta, autrice di una grande prestazione, la 42enne (!) australiana Sinead Diver. Meno interessante, forse, la gara maschile, dominata dal keniano Kamworor in 2h08’13”.
RISULTATI– 1° Joyciline Jepkosgei (Kenya) 2h22’38”; 2° Mary Keitany (Kenya) 2:23’32”; 3° Ruti Aga (Etiopia) 2:25’51”; 4° Nancy Kirop (Kenya) 2:26’21”; 5° Sinead Diver (Australia) 2h26’23”; 6° Desirèè Linden (Usa) 2:26’46”.
La migliore italiana è stata Ilaria Novelli: l’atleta molisana tesserata Polisportiva Molise Campobasso ha conquistato la posizione numero 2407 col crono di 3h08:27.

Informazioni sull'autore

Danilo Mazzone

Danilo Mazzone

In gioventù campione ligure 5000 m e maratona. Giornalista pubblicista (specializzazione sportiva: atletica e podismo) collaboratore dei quotidiani "Il Secolo XIX", "Gazzetta dello Sport", "Corriere Mercantile", "Repubblica". Collaboratore del mensile nazionale "Correre" e della rivista "Atletica Leggera". Blogger del sito Corriliguria. Addetto stampa della Fidal (Federazione di Atletica Leggera) ligure. Addetto stampa della Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle (Santa Margherita Ligure). Per sette anni docente a contratto di Storia dello sport presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Genova. Autore del libro "Manuale di Storia dello Sport", Dynamicon Edizioni, Milano, 2016. Istruttore di atletica leggera e personal trainer

Commenta

Clicca qui per commentare