Sara Errani a Palermo ritrova il sorriso. Una battaglia lunga due ore e cinquantasette minuti, poi il “boato” dei 327 spettatori (capienza massima per il Covid) del campo centrale del Country Time Club. La tennista azzurra, campionessa dei Palermo Ladies Open nel 2008 e nel 2012, ha vinto il primo turno del tabellone principale contro la rumena, n. 75 al mondo, Sorana Cirstea.
“Ho dato tutto, nel finale ho avuto i crampi – ha spiegato Errani – Ho dato tutto, svoltando nel terzo set. Il torneo è gestito benissimo, ci tengono d’occhio sotto tutti i punti di vista. Sono orgogliosa che il circuito sia ripartito da Palermo”.
Ci voleva Palermo per restituire a Sara Errani il sorriso e, almeno a sprazzi, il tennis dei suoi tempi d’oro. Quel tennis di quando entrava tra le top 5 Wta e arrivava in finale al Roland Garros.
Prima vittoria in un main draw nel circuito maggiore per Elisabetta Cocciaretto, numero 157 WTA, che si è imposta per 76(1) 63, in un’ora e 53 minuti di partita, sulla slovena Polona Hercog, n.45 WTA, finalista in terra siciliana nel 2011 (stoppata dalla spagnola Medina Garrigues).
Il tris azzurro porta la firma di Jasmine Paolini che, ben oltre la mezzanotte, supera l’ex top ten, Daria Kastkina. La neocampionessa d’Italia ha avuto la meglio sulla russa dopo 3 ore e 9 minuti di gioco, al culmine di una maratona che ha premiato la giocatrice più caparbia e determinata. La Paolini dopo aver perso il primo set 7-5, ha chiuso con un doppio 6-4 in una partita caratterizzata dalla fragilità del servizio. “Sapevo che sarebbe stata una partita molto dura – ha detto a fine match la tennista azzurra – conosco bene la mia avversaria, so che non molla mai e bisogna dare il massimo su ogni punto. Francamente non mi aspettavo di giocare così tanto. Avevo un affaticamento alla coscia, ho servito più piano per controllare l’affaticamento. Sono contenta perché sono andata avanti. Nel terzo set il servizio non ha aiutato nessuna delle due. Ho risposto meglio e penso che questo mi abbia aiutato a fare i break. A Palermo c’è un’atmosfera fantastica, questo torneo mi piace moltissimo”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!