Prima o poi doveva arrivare. Negli oggi che dopo. Nel Campionato Mondiale di Pallavolo femminile 2018 è arrivata la prima sconfitta per la nazionale azzurra, battuta dalle vicecampionesse olimpiche della Serbia 1-3 (21-25, 19-25, 25-23, 23-25). Il ko non pregiudica il cammino dell’Italia, già qualificata alle semifinali di Yokohama (19 ottobre), così come le serbe.  Le azzurre affronteranno venerdì 19 ottobre (ore 9.10 italiane, diretta su RaiDue) a Yokohama la Cina. L’altro posto in finale se lo contenderanno Olanda e Serbia (ore 06.40 italiane). Per la finale 5-6 posto si affronteranno invece Giappone-Stati Uniti (ore 12.20 italiane).
Credo che oggi non siamo scese in campo con il giusto spirito – spiega Beatrice Parrocchiale – ma dopo la vittoria soffertissima di ieri non era facile recuperare subito tutte le energie. A livello personale sono contenta della fiducia che Davide (Mazzanti ndr) e la squadra mi stanno dando, io quando sono chiamata in causa cerco di farmi trovare sempre pronta“.
Contro le campionesse europee l’Italia ha faticato ad inizio match, trovandosi spesso imbrigliata dal muro delle avversarie. Dal terzo in poi Chirichella e compagne sono cresciute e a loro volta con il muro hanno messo in difficoltà le avversarie. Equilibrata la quarta frazione, che però ha premiato le serbe, nonostante il tentativo finale di rimonta delle azzurre.
Miglior realizzatrice tra le azzurre è stata ancora una volta  Paola Egonu con 28 punti, mentre dall’altra parte dalla rete Tijana Boškovic con 29 punti. Pari il confronto a muro, 14 sia per le azzurre che per la Serbia. Le ragazze di Mazzanti sono state più incisive in battuta (8 aces a 4), ma hanno commesso più errori rispetto alle avversarie (20 vs 16).

 

Tabellino:

ITALIA – SERBIA 1-3 (21-25, 19-25, 25-23, 23-25)

Italia: Malinov 3, Chirichella 10, Bosetti 5, Egonu 28, Danesi 9, Pietrini 15. Libero: De Gennaro. Parrocchiale, Nwakalor 2, Cambi, Ortolani. N.e:  Fahr, Lubian (L) e Sylla. All. Mazzanti
Serbia: Ognjenovic 5, Veljkovic 10, Mihajlovic 9, Boskovic 29, Rasic 15, Busa 9. Libero: Popovic. Malesevic 1, Zivkovic, Bjelica. N.e: Pusic, Aleksic, Stevanovic. All. Terzic
Arbitri: Rodriguez (Spa) e Collados (Fra)
Spettatori:500. Durata Set: 24’, 23’, 27’, 28’.
Italia: a 8, bs 11, m 14, 20 et.
Serbia: a 4, bs 7, m 14, 16 et.

Risultati e classifiche Terza Fase

16 ottobre: Italia-Serbia 1-3 (21-25, 19-25, 25-23, 23-25), Olanda-Cina (ore 12.20, diretta su Raisport + Hd).

Classifiche – Pool H: Cina 1V 2p, Olanda 1V 2p, Stati Uniti 0V 2p. Pool G: Serbia 2V 6p, Italia 1V 2p, Giappone 0V 1p.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!