Noi donne riusciamo a essere femminili anche nel fango”: è questo il pensiero di Carol Zenga, studentessa del secondo anno di fisioterapia e istruttrice di nordic walking, campionessa OCR. Nata a Venaria, in provincia di Torino, 24 anni fa, Carol, seppur giovanissima, ha già collezionato numerose partecipazioni a competizioni importanti: Campionato Italiano OCR, Campionati Europei 2018 (nei quali ha gareggiato con la Nazionale Italiana) e Campionati Mondiali di Londra 2018. E, come se non bastasse, il 13 ottobre con il Team Inferno ha vinto il Campionato Italiano nella categoria Donne e Squadre.

Il primo approccio con il mondo OCR è avvenuto nel 2017, ma Carol è sempre stata una sportiva: all’età di 9 anni, infatti, ha iniziato a correre prima su strada, poi su pista nei 1000 metri; successivamente si è dedicata al trail running in montagna e al vertical, fino a incominciare, tre anni fa, a praticare arrampicata, con specializzazione in bouldering. “Riuscire a superare ostacoli, anche dopo numerosi tentativi, regala emozioni indescrivibili e una soddisfazione pazzesca. La OCR è un po’ una metafora della vita e rappresenta anche un ottimo training mentale, perché aiuta a non mollare di fronte alle difficoltà quotidiane, bensì lottare per raggiungere i propri obiettivi”.
Per Carol, dunque, il mondo OCR è aperto a tutti; importante è la determinazione, non il genere: “Alle donne consiglio vivamente di provare e mettersi in gioco. Sembra uno sport prettamente maschile e invece la nostra determinazione rappresenta una marcia in più”.

 

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!