La nazionale di pallanuoto femminile batte l’Olanda ipoteca il primato del girone B di Europa Cup che conduce a punteggio pieno e l’accesso diretto alle semifinali della Final Six che si potrebbe organizzare in Italia (29-31 marzo). Azzurre sul 6-0 dopo 10’38; poi 13 minuti di apnea col rientro delle campionesse d’Europa sul 6-4 e il nuovo allungo del Setterosa che gestisce il vantaggio fino al 9-6. A segno Garibotti e Bianconi, autrici di una doppietta, Avegno, Queirolo, Emmolo, Palmieri e Chiappini. Mvp della partita il portierone Gorlero.
Siamo contente perché abbiamo giocato dal primo fino all’ultimo minuto con la voglia di vincere – commenta Roberta Bianconi – Dopo il 6-0 abbiamo avuto un momento di flessione, ma non era pensabile battere una squadra forte come l’Olanda con tale margine. Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire e siamo state brave a stringere i denti quando l’Olanda è tornata sotto. E’ stata una vittoria di squadra, del collettivo, che ci dà forza per il prosieguo della stagione“.
Italia-Olanda 9-6
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 2, Avegno 1, Queirolo 1, Viacava, Picozzi, Bianconi 2, Emmolo 1, Palmieri 1, Giustini, Chiappini 1, Lavi. All. Conti.
Olanda: Aarts, Megens 2 (1 rig.), Keuning, Van Der Sloot, Wolves, Stomphorst, Nijhuis 1, Sevenich, Voorvelt, Koolhaas 2, Van De Kraats 1, Sleeking, Willemsz. All. Havenga.
Arbitri: Jamaundreu (Esp) e Voevodin (Rus).
Note: parziali 4-0, 2-2, 1-2, 2-2. Delegato: Bebic (Cro). In tribuna Cergol e Aiello; il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, l’assessore comunale a cultura, sport, giovani e servizi finanziari Giorgio Rossi e il segretario generale della Federnuoto Antonello Panza. Per l’Olanda in porta Willemsz, sostituita a 2’38 del secondo tempo, sul 6-0, da Aarts. Uscita per limite di falli Stomphorst (O) a 6’48 del quarto tempo. Superiorita’ numeriche: Italia 4/12, Olanda 2/9 + un rigore. Spettatori 1000 circa.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!