Scherma Sport

Scherma paralimpica, dominio italia: trionfo per Bebe Vio. Tutte le medaglie delle azzurre

Scherma paralimpica, dominio italia: trionfo per Bebe Vio. Tutte le medaglie delle azzurre
FIS

L’Italia della scherma paralimpica trionfa negli Europei di Terni, chiudendo il suo medagliere con quattro ori, quattro argenti e sei bronzi. La nazionale azzurra si piazza al terzo posto con quattordici medaglie alle spalle di Russia e Ucraina. Le campionesse del mondo in carica di fioretto Beatrice Vio, Loredana Trigilia, Andreea Mogos si sono confermate iridate battendo la Russia con punteggio di 45-32 e l’Ucraina per 45-28. Bebe Vio ha dominato anche individualmente nel fioretto femminile categoria B. Consuelo Nora ha conquistato due argenti rispettivamente nella spada categoria C e nel fioretto categoria C, mentre Andreea Mogos ha aggiunto altre due medaglie al suo bottino personale: l’argento nel fioretto categoria A e nella sciabola a squadre assieme a Loredana Trigilia, Rossana Pasquino e Marta Nocent. Ecco il medagliere italiano.

CAMPIONATI EUROPEI SCHERMA PARALIMPICA TERNI2018 – MEDAGLIERE ITALIA – 18-23 settembre 2018

Medaglie ITALIA: 14
Medaglie ORO: 4
Marco Cima – Fioretto maschile cat. B
Beatrice Vio – Fioretto femminile cat. B
ITALIA Fioretto femminile – Beatrice Vio, Loredana Trigilia, Andreea Mogos
ITALIA Sciabola maschile – Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan, Marco Cima, Gianmarco Paolucci

Medaglie ARGENTO: 4
Martino Seravalli – Fioretto maschile cat. C
Andreea Mogos – Fioretto femminile cat. A
Consuelo Nora – Spada femminile cat. C
ITALIA Sciabola femminile – Andreea Mogos, Loredana Trigilia, Rossana Pasquino, Marta Nocent

Medaglie BRONZO: 6
Matteo Betti – Fioretto maschile cat. A
William Russo – Fioretto maschile cat. C
Matteo Addesso – Fioretto maschile cat. C
Consuelo Nora – Fioretto femminile cat. C
Martino Seravalli – Spada maschile cat. C
Edoardo Giordan – Sciabola maschile cat. A

Informazioni sull'autore

Francesca Faralli

Francesca Faralli

Nata prematura sotto il segno dei gemelli, nel lontano 1986, mi appassiono ad ogni tipo di sport fin dalla tenera età: non importa se siano freccette, tiro con l’arco o il beerpong: dove c’è competizione, c’è passione.
Tennista di lunga data, nel tunnel del Fantacalcio da ormai 17 anni, tifosa blucerchiata e malata di calcio. Collaboro con CalcioNews24e SampNews24.

Commenta

Clicca qui per commentare