Michela Moioli sempre più regina dello snowbardocross mondiale. L’atleta azzurra, reduce dai Campionati del Mondo di Solitude, porta in dote una splendida medaglia di bronzo nel singolare e una d’argento ottenuta in coppia con Omar Visintin (leggi qui). Un risultato molto importante anche perché la specialità entrerà nel programma olimpico di Pechino 2022.
Michela felicissima per quanto è riuscita a fare, sul suo profilo Instagram si toglie qualche sassolino e soprattutto conferma la sua grinta e determinazione nel non arrendersi mai.
Oggi non mi vedete al collo una medaglia d’oro ma 2 medaglie. Un bronzo e un argento.  Eh sì, non sempre si può vincere e io ne sono consapevole. Qualcuno, purtroppo, non si rende conto di quanto sia difficile vincere in questo sport. Le condizioni sono sempre variabili, le piste possono favorire alcuni atleti piuttosto che altri, i contatti possono porre fine alla propria gara senza esserne responsabili.
Questo post è dedicato a chi ha speso parole dicendo che Michela Moioli dovrebbe sempre vincere.
È facile nascondersi dietro un articolo di giornale o un post sui social network commentando negativamente un ottimo risultato.
È difficile invece rimettersi al cancelletto, con un oro olimpico al collo, sapendo che tutti si aspettano che tu vinca. Sono partita per i Mondiali con l’obbiettivo di dare il meglio di me, di non farmi schiacciare dalle aspettative degli altri e fare 2 belle gare. Obbiettivo centrato. Con questo concludo la mia ottima trasferta!! Ringrazio tutti coloro che credono in me, mi tifano e hanno fiducia. Grazie di cuore! Sono stati mesi difficilissimi ma li abbiamo superati nel migliore dei modi!“.

Guarda l’intervista a Michela: https://sport.sky.it/altri-sport/sci/2019/02/03/mondiali-snowboard-moioli-visintin-argento.html

View this post on Instagram

Oggi non mi vedete al collo una medaglia d'oro ma 2 medaglie. Un bronzo e un argento. Eh sì, non sempre si può vincere e io ne sono consapevole. Qualcuno, purtroppo, non si rende conto di quanto sia difficile vincere in questo sport. Le condizioni sono sempre variabili, le piste possono favorire alcuni atleti piuttosto che altri, i contatti possono porre fine alla propria gara senza esserne responsabili. Questo post è dedicato a chi ha speso parole dicendo che Michela Moioli dovrebbe sempre vincere. È facile nascondersi dietro un articolo di giornale o un post sui social network commentando negativamente un ottimo risultato. È difficile invece rimettersi al cancelletto, con un oro olimpico al collo, sapendo che tutti si aspettano che tu vinca. Sono partita per i Mondiali con l'obbiettivo di dare il meglio di me, di non farmi schiacciare dalle aspettative degli altri e fare 2 belle gare. Obbiettivo centrato. Con questo concludo la mia ottima trasferta!! Ringrazio tutti coloro che credono in me, mi tifano e hanno fiducia. Grazie di cuore! Sono stati mesi difficilissimi ma li abbiamo superati nel migliore dei modi! ❤🇮🇹

A post shared by Michela Moioli (@michela_moioli) on

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!