Abusi sessuali nel centro federale di Clairefontaine, la Coverciano francese. Dopo anni di omertà, il quotidiano l’Equipe porta in primo piano un nuovo caso di abusi sessuali su giovani calciatrici, alcune anche minorenni, da parte di un’allenatrice. I fatti risalgono al 2013 quando l’allenatrice, un ex calciatrice di alto livello, fu sollevata dall’incarico, dopo dieci anni di lavoro che l’avevano portata fino alle porte dello staff tecnico della nazionale femminile.
Relazioni amorose, anche con tre minorenni secondo l’Equipe. Il giornale francese parla di un meccanismo di ricatto sentimentale per mantenere il segreto e la dipendenza. Un fatto però ruppe l’equilibrio. Nel 2011 l’allenatrice su scoperta a letto con una di queste ragazze, da un’altra giovane che decise di parlare e di raccontare tutti i degli che conosceva.
Sempre in Francia qualche mese fa era emerso un altro scandalo nel mondo dello port. Ventuno tecnici di pattinaggio artistico sul ghiaccio sono sotto inchiesta per una serie di denunce presentate nei loro confronti da atlete. Le donne accusano gli allenatori di molestie sessuali, abusi “fisici e verbali”, aggressioni e in alcuni casi anche di stupro.
L’indagine era partita dal libro della campionessa francese Sarah Abitbol, che aveva accusato il suo allenatore, Gilles Beyer, di aver abusato di lei quando era adolescente.
Anche in Inghilterra qualche tempo fa era uscita fuori una notizia taciuta per anni. LEGGI QUI.
Purtroppo sempre più scandali di questo tipo continuano a ripetersi e purtroppo certi personaggi spesso la fanno franca approfittando del forzato silenzio delle vittime che a volte hanno paura e vergogna a raccontare le cose.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!