Supercoppa di calcio femminile. Per il terzo anno consecutivo saranno Juventus e Fiorentina a contendersi il titolo. Cambia la formula – quest’anno sono state quattro le contendenti, vista la mancata assegnazione della Coppa Italia nell’ultima stagione – ma non cambiano le protagoniste dell’atto finale che sarà domenica a Chiavari (calcio d’inizio alle ore 12,30, diretta tv su TIMVISION e Sky Sport).

JUVENTUS – ROMA

Una battaglia lunga 120 minuti, disputata a ritmi vertiginosi per ampi tratti e sotto una grandinata che nel finale ha reso la sfida ancora più epica: Juventus-Roma, la prima semifinale della Supercoppa TIMVISION, è stata un autentico spot per il calcio femminile italiano, risolta a quattro minuti dai calci di rigore da Cristiana Girelli, l’attuale top scorer del nostro massimo campionato. Con il successo per il 2-1 le bianconere raggiungono la finale della manifestazione, per la prima volta a quattro squadre, e superano una Roma davvero ben messa in campo e gagliarda, anche con la giocatrice in meno per tutti e trenta i minuti dell’overtime.

IL TABELLINO
JUVENTUS – ROMA 2-1 dts
RETI:
23’ pt Bonasea, 3’ st Swaby, 11’ sts Girelli
JUVENTUS: Bacic; Hyyrynen, Salvai, Sembrant, Boattin; Caruso (6’ st Zamanian), Galli, Rosucci (19’ st Pedersen); Bonansea (30’ sts Staskova), Hurtig (19’ st Alves), Girelli. A disp.: Tasselli, Gama, Skovsen, Giordano, Berti. All.: Guarino
ROMA: Ceasar; Erzen (31’ st Soffia – 28’ sts Corelli)), Swaby, Pettenuzzo, Bartoli; Ciccotti, Giugliano, Andressa (1’ pts Bonfantini); Thomas, Serturini (44’ st Baldi), Lazaro. A disp.: Bernauer, Hegerberg, Corrado, Severini, Battistini. All.: Bavagnoli
ARBITRO: Marcenaro. Assistenti: Valletta e Lattanzi. IV Ufficiale: Calzavara
NOTE – Ammonite: Caruso, Erzen, Andressa, Pettenuzzo, Ciccotti. Espulsa Ceasar al 43’ st.

FIORENTINA-ROMA

Nell’altra semifinale di Supercoppa di calcio femminile tra Fiorentina e Roma, la rossonera Valentina Giacinti è stata assoluta protagonista. Prima si vede sventolare il cartellino giallo per una simulazione in area di rigore, quindi (6’) trova un perfetto collo esterno dal limite dell’area che diventa un pallonetto tanto bello quanto beffardo per Schroffenegger.
Le viola – guidate in panchina da Nicola Melani, vista la positività al Covid per il tecnico Cincotta – reagiscono e provano a cercare il pari. Ne esce fuori una gara bella e vibrante.
Nella ripresa Kim è abile a farsi trovare pronta su un cross dalla sinistra di Zanoli e a depositare in rete (56’) da pochi passi.
Al 20’ del secondo tempo Quinn fa valere ancora una volta i propri centimetri: su un calcio d’angolo battuto da Bonetti il difensore realizza il 2-1 e in meno di dieci minuti si concretizza così la rimonta viola ai danni del Milan.

IL TABELLINO
FIORENTINA-MILAN 2-1
RETI:
6’ pt Giacinti, 11’ st Kim, 20’ st Quinn
FIORENTINA: Schroffenegger; Thogersen, Quinn, Tortelli, Zanoli (41’ st Cordia); Kim, Neto, Middag, Vigilucci (17’ st Clelland); Bonetti; Sabatino. A disp.: Ohrstrom, Jensen, Ripamonti, Monnecchi, Baldi, Pastifieri, Mani. All.: Melani
MILAN: Korenciova; Fusetti (43’ st Rizza), Agard, Spinelli; Bergamaschi, Jane (34’ st Simic), Grimshaw (34’ st Conc), Boquete, Tucceri Cimini, Dowie (39’ st Salvatori Rinaldi), Giacinti. A disp.: Piazza, Rask, Tamborini, Vitale, Mauri. All.: Ganz
ARBITRO: Miele. Assistenti: Massimino e Gualtieri. IV Ufficiale: Grasso
NOTE : Ammonite: Giacinti, Fusetti, Neto.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!