Nella prima giornata dei campionati italiani di lanci invernali in corso di svolgimento a Lucca, con folate di vento trasversali, vola il giavellotto della junior Carolina Visca: con 56,59  metri la giovane lanciatrice delle Fiamme Gialle vince e centra la terza prestazione mondiale e europea dell’anno under 20. Carolina ben presto fa gara a sé: la vicecampionessa europea juniores trova al sesto lancio la misura decisiva , non molto lontana dal record italiano. Il fatto che siamo a inizio stagione non può che confortare la brava specialista laziale. Da notare anche la misura di 56,45 al penultimo tentativo. E’ chiaro che, a questo punto, sarà solo una formalità la convocazione per la prossima Coppa Europa di lanci in programma fra quindici giorni a Samorin (Slovacchia):
Sui gradini meno alti del podio salgono Federica Botter (Atletica Brugnera, 48,78) e Margherita Regonaschi (Virtus Castenedolo, 45,64). Nella gara seniores e promesse dello stesso attrezzo confronto spettacolare fra Sara Jemai (Esercito) e Zahra Bani (Fiamme Azzurre). Jemai vince con  56,54, mentre la ragazza di origini eritree, ormai quasi una veterana dei lanci in Italia, conquista l’argento (54,13). Terza la promettente Sara Zabarino (Acsi Italia, 54,13.)
Nel martello juniores/allieve si afferma un nome nuovo della specialità, la giovane (18 anni) Isabella Martinis (Atletica Malignani Udine), con una bordata a 55,39, qualche centimetro in più rispetto alla millennial Rachele Mori (ancora allieva, Atletica Livorno), capace di 55.19. E per una primo anno allieva c’è bene da sperare……

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!