Esplode letteralmente il talento di Larissa Iapichino: sulla pista “Pietro Mennea” (nome beneaugurante) di Agropoli (Salerno), in occasione della seconda giornata dei campionati italiani allievi su pista, la giovanissima della Firenze Marathon, figlia d’arte (la madre è Fiona May) vince il lungo con la misura di 6.64 metri (con una bava di vento favorevole), che è contemporaneamente record italiano allieve e juniores  , nonché la migliore prestazione mondiale di categoria under 18. Una prestazione eccezionale,: nessuna italiana aveva saltato così in lungo, ma soprattutto si era migliorata così tante volte nel corso della gara.
Già in fase di qualificazione Larissa aveva ottenuto 6.39, realizzando il record personale; ma quello visto il giorno dopo è stato un crescendo rossiniano di rincorse e voli sempre più lunghi. Tutto in piedi il pubblico della città campana per spingere la Iapichino  verso misure di livello assoluto. E così: 6.44 e 6.49 nei primi due salti, quindi , al quinto tentativo, il record italiano di Maria Chiara Baccini sfiorato per un solo centimetro, poi, dulcis in fundo, il 6.64 che apre scenari di ampio respiro.
Larissa è allenata a Firenze dal team Gianni Cecconi- Ilaria Ceccarelli, e complessivamente si migliora di 26 centimetri (!) in un’unica gara. “Non ci credo ancora, pazzesco!- ha dichiarato al termine della gara- sinora avevo fatto solo “garette”. Quando ho sfiorato il record italiano per un solo centimetro mi sono caricata. Mi sono detta: “Adesso, all’ultimo salto, lo fai!”. Ed è arrivato! Ma sono ancora incredula. Ora penso ai 100 ostacoli di domani (domenica 23 giugno-ndr) e alla maglia azzurra”. Che arriverà, ne siamo certi….

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!