Laura De Marco,  stella dell’atletica leggera delle Fiamme Oro Padova-Assindustria Sport Padova, specializzata nel mezzofondo, nasce a Pescara nel 1998. Giovane, determinata e con grandi ambizioni, ci racconta il suo amore smisurato per questo sport.

Laura De Marco

Come nasce quest’affinità con l’atletica?
“In prima media avevo un’amica alla quale ero molto legata che faceva atletica nelle Fiamme Oro e devo dire che quel mondo mi aveva  sempre  affascinata, così un giorno mi ha fatto provare ed è stato amore a prima vista. Mi hanno colpita fin da subito quell’ambiente e quell’atmosfera che riuscivano ad entusiasmarmi”.

Avevi già provato altri sport?
“Diversi… pallavolo, arti marziali, basket ma tutti vissuti più come un passatempo, solo in pista ho provato la “fame”, la voglia di ottenere dei risultati”.

In cosa consistono gli allenamenti?
“Gli allenamenti variano in base ai periodi. Ora, ad esempio, sto svolgendo un’attività alternativa perché mi sto riprendendo dopo un problema di salute e un anno che per me è stato piuttosto difficile sotto questo punto di vista”.

Cosa provi quando corri?
“Quando sono in pista sono felice, ti dico solo che quando non posso allenarmi, sento che mi manca qualcosa, una parte di me”.

La più grande soddisfazione?
“La soddisfazione più grande l’ho provata agli Europei di Grosseto nel 2017; ho fatto molto bene, ho conquistato la finale alla quale poi purtroppo ho dovuto rinunciare a causa della febbre. Sono molto soddisfatta di questo anno perché ho abbassato tutti i miei tempi, quindi sono contenta”.

Hai tanti corteggiatori?
“Forse si… (ride ndr)“.

La parte del tuo corpo che ami di più?
“Forse il viso”.

Quella che ti piace meno?
“Onestamente non saprei, non è una cosa a cui penso”.

Caratterialmente come è Laura?
“In realtà devo ancora imparare a conoscermi, ultimamente sto scoprendo una parte di me che non pensavo mi appartenesse. Sono una ragazza semplice, solare, molto gentile e disponibile con tutti, però mi piacerebbe diventare un pò più positiva ed imparare a  non buttarmi troppo giù quando le cose non vanno come vorrei. Su questo devo migliorare”.

Come deve essere il principe azzurro?
“Sicuramente deve essere un ragazzo attivo, che non perde tempo e che  ha degli obiettivi chiari nella vita. Deve essere dolce, sensibile ma soprattutto non deve essere egoista, una caratteristica che proprio detesto”.

Laura De Marco

Hai una sorella gemella… c’è qualcosa che le invidi?
“Mia sorella gemella è molto determinata, una perfezionista che raggiunge sempre gli obiettivi che si prefigge. Apprezzo molto  questa capacità di riuscire sempre nei suoi intenti”.

Hai un portafortuna?
“Dopo un anno segnato dagli infortuni faccio quasi fatica a ricordare i riti scaramantici o i portafortuna ai quali mi affido… comunque diciamo che nella vita di tutti i giorni, durante gli esami ad esempio, indosso sempre un anello che mi ha regalato mia sorella mentre in gara tengo i capelli sempre nello stesso modo”. 

A cosa non rinunceresti mai?
“All’affetto di alcune persone, alle mie amicizie e allo sport”.

Pizza o sushi?
“Dipende… mi piacciono entrambi, forse in questo periodo preferisco la pizza però”.

Sei golosa?
“Mio papà dice sempre che ci vuole uno stipendio solo per sfamarmi. Amo mangiare e amo i dolci, infatti non rinuncerei ai miei biscotti per nulla al mondo“.

Sei gelosa?
“Non possessiva ma gelosa sì”.

La parolaccia che dici più spesso?
“Cazzo!”.

Segui la moda?
“Si mi piace seguirla ma non sono fanatica, mi piace rendere il mio abbigliamento un pò più personale”.

Il capo d’abbigliamento che usi di più?
“In questo periodo jeans e anfibi”.

Cos’è per te la felicità?
“La felicità è essere soddisfatti di quello che si fa ed avere vicino le persone giuste”.

Istintiva o calcolatrice?
“Purtroppo o per fortuna sono molto, molto istintiva”.

Parteciperesti a Miss Italia se te lo proponessero?
“Non so se potrei avere le carte in regola per poter partecipare, però sarebbe una bella esperienza, quindi non lo escluderei”.

Quanto sei stata sincera in questa intervista?
“Sincera sincera!”.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!