Il calcio femminile italiano in crescita, non una sterzata netta verso l’Europa ma dei piccoli passi per cercare di credere in un futuro migliore. La conferma arriva dai dati Uefa che, come riporta Calcio e Finanza, sono positivi: nel 2015 sono 22,564 (di cui 10,722 sotto i 18 anni) le calciatrici tesserate in 702 squadre, +9,7 % rispetto all’ultima stagione ma soprattutto +88,2 % negli ultimi 7 anni.

Intano una spinta sembra volerla dare la Figc che dalla stagione appena terminata ha inserito alcune norme come “l’impegno a tesserare almeno ulteriori 20 calciatrici Under 12, rispetto alla stagione precedente, all’interno del proprio settore giovanile” per le squadre maschili. I prossimi passi sono verso il futuro. Dalla stagione sportiva 2017/2018, infatti le società dovranno partecipare al Campionato Giovanissime con almeno una squadra di calcio femminile e dalla stagione sportiva 2019/2020, dovranno partecipare al Campionato Allieve con almeno una squadra di calcio femminile.

L’affiliazione quindi sembrerebbe essere la soluzione per far crescere il movimento. Ad oggi questa strada per le prime squadre è già stata percorsa dalla Fiorentina dei Della Valle, che con la Fiorentina Women’s sono arrivati ad un passo dalla Women’s Champions League, e la Lazio di Lotito.

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo articolo dove vuoi!